Zac Efron: Pudore addio

Che fine ha fatto il timido Zac Efron, il cantante e ballerino della celebre serie di film della Disney, High School Musical? L’adolescente esile e carino che piaceva alle ragazzine e faceva tenerezza alle mamme? Non c’è più. Al suo posto c’è un ventiseienne pale- strato e pronto a combinarne di tutti i colori, compreso un film vietato al suo storico pubblico: i bambini. Nel 2007 Rolling Sione l’aveva proclamato “rubacuori più tappezzato nelle camere delle adolescenti”. Quest’anno, invece, è salito sul palco degli Mtv Awards premiato per il miglior torso nudo del cinema. In mezzo ci stanno una decina di film e una carriera fulminea. Il 21 agosto uscirà in Italia la commedia Neighbors (Cadivi vicini), dove il nostro eroe si esibisce in una comicità greve e piena di parolacce da fare impallidire un camionista.

La trama è semplice: nella classica periferia americana di villette con il giardino, una coppietta di neo genitori si trova ad avere come vicino di casa il carismatico leader di una confraternita universitaria (Zac),che comincerà a organizzare feste sempre più rumorose, affollate e volgari. Entrambe le parti si troveranno a irrigidirsi sulle proprie posizioni, arrivando a compiere veri sabotaggi e dispetti nella casa altrui finché sarà guerra aperta a forza di scorrettezze, colpi bassi e provocazioni (anche da parte della coppietta). Zac Efron sembra colpito dalla stessa sindrome che affligge molti ragazzini cresciuti nelle rigide scuderie Disney: allo scoccare della maggiore età, o allo scadere del contralto con la mega casa di produzione, passano da un estremo all’altro. Dal pudore dei primi baci all’esibizione spudorata di qualsiasi cosa, a volle con trovate che uno non si sarebbe mai immaginato. Sembrerebbe un sistema per affrancarsi dall’immagine soffocante di attore da film per bambini. E mentre per le ragazze, come l’attrice Lindsay Lo- han o la cantante Miley Cirus il rischio è quello di diventare troppo volgari e di finire bersagliate dalle critiche, per un maschio come Zac il problema è molto minore.

Cattura

Si sa, ai ragazzi è tutto concesso: compreso realizzare un calco del proprio pene in erezione e poi venderlo al miglior offerente come accade nel film. La vera abilità di Zacè quella di riuscire sempre e comunque simpatico. Mentre la sua ex compagna di set e fidanzalina Vanessa Hudgens veniva scoperta nuda su Internet con conseguenti risposte acide ai giornalisti che ne chiedevano conto, lui ha sempre difeso la sua privacy con garbo. Scatenandosi invece in scena come in questo Nei- ghhors, dov’è una sexy canaglia: tanto hello quanto insopportabile. Oppure come aveva fatto due anni fa al fianco di Nicole Kidman nello scandaloso Tht Puperbuy, mai uscito in Italia. «Non ha senso abbandonarsi a una vita fatta solo di party e trasgressioni», aveva dichiarato qualche anno fa. «La vera ribellione oggi è avere successo con la testa sulle spalle». In realtà l’anno scorso è finito due volte in un centro di recupero per dipendenze da alcol e cocaina, ma la sincerità con la quale ha confessato i suoi problemi l’ha reso ancora più amabile. Questo film è stata la prima occasione di riscatto dopo essersi completamente “ripulito”. «Sono arrivato a Hollywood troppo giovane e avevo tutto a portata di mano: ho dovuto imparare a gestirmi», ha spiegato l’attore.

Quando l’abbiamo conosciuto qualche anno fa, alla prima romana del musical Hairspray, Zac era ancora l’adolescente timido, con il frangione calato sul viso quasi a nascondersi, emozionato di essere in un film assieme al suo grande idolo John Travolta. Soprattutto era stupito dall’enorme folla di ragazzine accampata fuori dal suo hotel in una città. Roma.che non aveva mai visto prima. Oggi Zac è ancora un attore giovane, ma già consumato dal successo, disposto perfino a farsi spogliare in diretta da Rita Ora sul palco degli Mtv Awards senza arrossire troppo. Nelle interviste non porta più i capelli sulla faccia e spiega: «Sul set di Neighbors ogni secondo nel quale non giravo lo dedicavo a fare flessioni per pompare i muscoli e poi dovevo stare a dieta». La sua esperienza di folli feste hollywoodiane l’avrà aiutalo per lutto il resto.