Yara Gambirasio, le dieci domande più scottanti sul caso

http://penyerang.com/?p=how-to-write-a-dissertation-paper By on 25 ottobre 2014
yara-gambirasio-omicidio-testimone
1 Perché i legali hanno di nuovo chiesto che Bossetti venisse scarcerato? Hanno chiesto, ma non ottenuto, la scarcerazione al Tribunale del Riesame di Brescia perché ritengono che contro Bossetti non ci siano sufficienti prove di colpevolezza e, inoltre, che non sussisterebbe pericolo di fuga né di reiterazione del reato. 2 È così? Non ci sono sufficienti prove? Non è affatto così. La prova regina, cioè il Dna di Bossetti trovato dentro e sopra i vestiti di Yara, da sola potrebbe bastare ad andare al processo e a condannare il muratore al massimo della pena. Ma, oltre a ciò, ci sono altri numerosi altri indizi contro di lui. Infatti la richiesta è stata respinta.3 Quali sono questi indizi? Le contraddizioni in cui è caduto durante gli interrogatori, te bugie sul suo matrimonio, che era in crisi, le frasi scioccanti su Yara trovate nel suo computer, gli spostamenti fatti il giorno del delitto che confermano la sua presenza per diverse ore a Brembate e, forse la più importante, il coltello comprato poco prima del delitto. 4 Cosa ha di particolare questo coltello? Si tratta di un cutter, cioè di un taglierino, il quale è risultato perfettamente compatibile con le ferite inferte alla povera Yara. Questo coltello, che non è mai stato ritrovato, Bossetti l’ha acquistato poco prima che la ragazzina venisse uccisa.5 Ha comperato altro prima del delitto? Come vi abbiamo raccontato nelle pagine precedenti, ha acquistato, presso una rivendita specializzata in materiale da cantiere, un giubbotto invernale e un paio di pantaloni. 6 L’acquisto di questi indumenti può essere collegato al delitto? Questo non si può ancora dire. Si possono, però, fare delle ipotesi. Una di queste è che Bossetti, se si fosse ferito durante yara-gambirasio-omicidio-testimonela colluttazione con Yara, avrebbe avuto la possibilità di cambiarsi prima di tornare a casa per non farsi vedere dalla moglie con i vestiti sporchi di sangue. Quegli abiti, infatti, ce li aveva sul furgone, visto che li aveva acquistati poco prima. 7 L’alibi di Bossetti, dicevamo, fa acqua da tutte le parti. Perché? Lui ha detto di essere andato a Brembate per passare dal commercialista, dal meccanico, dal falegname e dal fratello, ma nessuno dei quattro ha confermato questa circostanza. Nemmeno il fratello… 8 Torniamo al computer e alle frasi scioccanti su Yara. Ci sono novità? La notizia pubblicata su la scorsa settimana ha fatto molto scalpore. In pratica Bossetti, in una circostanza, ha cercato su un motore di ricerca notizie sulla sfera sessuale di Yara. I periti stanno ancora lavorando sul pc portatile, dal quale è stata fatta la ricerca.9 Passiamo al Dna, che è il perno di questa incredibile vicenda. La difesa chiederà la ripetizione del test? Ancora non l’ha chiesta, a riprova che anche la difesa ritiene che quel Dna sia di Bossetti. Marita Comi, la moglie di Bossetti, invece ha lanciato un appello in tv: «Rifate il test del Dna, magari c’è stato uno sbaglio». È realistico che possa IU ci stato uno sbaglio? Praticamente impossibile. La scienza non mente. E il test è stato eseguito dai massimi esperti in Italia nei migliori laboratori che abbiamo.

1 Comment