Vasco Rossi contro Facebook per il topless oscurato

vasco

Le diatribe tra il famoso rocker italiano Vasco Rossi e il colosso del social networking Facebook non sembrano aver mai fine. Se Vasco Rossi fu in passato protagonista di discutibili affermazioni riguardanti siti web che pubblicavano scherzosamente false informazioni sulla sua persona, stavolta a criticare la censura è proprio lui. Il Blasco infatti ha pubblicato sul social bianco e blu un video filmato durante uno dei suoi ultimi concerti avvenuto a Padova.

Il video incriminato, prontamente segnalato da qualcuno e poi rimosso da Facebook, mostrava il pubblico sotto il palco ma più precisamente una ragazza in topless i cui seni erano nudi, in gesto di ammirazione per la musica di Rossi. Trattasi questa di una pratica molto usata nei concerti rock e metal di tutto il mondo ma che evidentemente a Facebook non sembra piacere poiché contro le sue linee guida esponde nudità.

La repliche di Vasco Rossi alla censura applicata da FB non sono tardate ad arrivare dichiarando come il suo post sia stato cancellato in seguito ad un innocente topless. Dopo le scuse di circostanza, il rocker ha deciso di ripubblicare il video, stavolta però omettendo le sequenze relative alla sfrontatezza della sua fan. Secondo Vasco, il togliersi una T-Shirt durante un live, altro non è che un’esternazione di gioia e libertà.

Sua intenzione non era di certo quella di violare la privacy di Facebook, specificando poi, ad ogni modo, che non condivide per niente la filosofia del portale web. Il video è relativo ai concerti tenutisi a Padova allo Stadio Euganeo in data 12 e 13 luglio.