Valeria Marini e Giovanni Cottone: Dopo un’anno di matrimonio si sono detti addio

Meno di un anno. Tanto (o meglio: poco) sarebbe durato il matrimonio tra Valeria Marini e Giovanni Cottone. La showgirl e l’imprenditore si erano sposati nella Basilica di Santa Maria in Aracoeli, in Campidoglio, davanti a 700 invitati, il 5 maggio del 2013. E per loro, festeggiare il primo anniversario in tribunale avrà un sapore amaro. Pare, infatti, che già il 6 màggio, soltanto un giorno dopo il loro primo anniversario, si terrà la prima udienza del procedimento di separazione. E si dice che Valeriona abbia deciso di affidarsi alla nota avvocatessa divorzista Annamaria Bernardini de Pace, madre di Chiara Giordano, anche lei fresca di separazione dall’ex marito Raoul Bova. La notizia che la coppia si è detta addio in realtà non ha colpito molto gli addetti ai lavori: nelle ultime occasioni mondane, infatti, presenziava solo la Marini e di Cottone non c’era traccia. Qualche esempio? All’ultimo Festival del Cinema di Venezia lei, arrivata da sola, aveva raccontato di stare vivendo col marito «alti e bassi». Al funerale del padre lei era sola Altro esempio: l’estate scorsa, all’Ischia Global Festival, l’attrice era stata vista ballare da sola. Come sempre. A fine gennaio, poi, è accaduto un fatto ancora più emblematico. La showgirl, infatti, ha subito un durissimo lutto in famiglia: Mario, il suo adorato papà, è mancato. E anche in questa occasione, al funerale del genitore, la Marini era circondata dall’affetto della sua famiglia d’origine, madre e fratello, ma senza Giovanni. Se due indizi fanno una prova, qui ce n’è in abbondanza. E pare che l’ex coppia non abbia intenzione di fermarsi alla separazione. A quanto pare i due vorrebbero chiedere l’annullamento delle nozze alla Sacra Rota. Non solo: da qualche tempo, accanto alla burrosa soubrette, è apparso un aitante imprenditore napoletano, Antonio Brosio, ex corteggiatore di Uomini e donne ed ex fidanzato della “meteorina” Teodora Rutigliaho. Che sia lui ad aver scritto la parola fine sulla relazione tra Valeria e Giovanni? Eppure, la loro liaison durava da parecchio: i due si sono conosciuti nel 2008, quando lei era testimonial del brand di proprietà dello stesso Cottone. E li era cominciata la loro storia d’amore, durata, tra alti e bassi, fino a poco dopo il matrimonio. Quel figlio che non è mai arrivato Forse, a generare alcuni dei loro problemi, ha giocato anche il fatto che la Marini volesse un bambino («Un figlio è il mio sogno», aveva raccontato), e che, nell’anno delle loro nozze, un erede però non sia mai arrivato. Dalla coppia, però, nessuna conferma né smentita. Ora, c’è solo spazio per il silenzio.