Valeria Marini e Giovanni Cottone: Adesso si parla solo di soldi

buy a doctoral dissertation research abroad By on 4 giugno 2014
valeria-marini-al-medmoda

get Ormai è la guerra delle due verità. Giovanni Cottone non ci sta e dopo l’intervista- memoriale di Valeria Marini , risponde alla sua ormai ex moglie con questa intervista esplosiva. Valeria  ha parlato di presunte violenze psicologiche. Di suoi continui sms minacciosi. «Tutte bugie. Non mi messaggio con lei dai giorni del Festival di Cannes quando ho deciso di chiudere ogni rapporto. E ora non voglio più sentirla. È vero, una volta le ho scritto: “Ti arriverà un vespaio”. E intendevo legalmente…». Ci spieghi. «Lei ha iniziato a parlare di me in modo davvero cattivo, acido quando le sono piombate addosso intimazioni di pagamento, atti giudiziari fatti dai miei legali. È stata toccata nel vivo: sui soldi! È questo che le preannunciavo via messaggio. Mi sono stufato di sentire dire che lei è creditrice, è ampiamente debitrice nei miei confronti e nei confronti delle mie società. Abbiamo un intreccio di società e contratti, situazioni anche precedenti al matrimonio che ora vanno gestite e regolarizzate. Le ho fatto anche un prestito per comprare un immobile… Mai restituito!». Che cifra le dovrebbe? «Sicuramente non si tratta di spiccioli. Somme ingenti, tanti soldi. Quando tocchi i soldi, le tocchi la sua ragione di vita. Per lei vengono prima di tutto. Davanti ai soldi non esiste più nessuno». Non avevate scelto la comunione dei beni? «Per fortuna no!». Litigavate per colpa del denaro? «No, mai perché lei è sempre stata pagata; non ha mai fatto attività gratis per le mie società». i Anche quando eravate sposati? «Certo! Ci mancherebbe, sempre pagata». Valeria ha detto: “Ho scoperto i suoi guai finanziari da Google. L’ho aiutato, anche economicamente…”. «Lo stop di una licenza mi ha procurato un calo di fatturato, ma da qui a parlare di guai ce ne passa! Valeria mi ha dato un aiuto in liquidi; ma io le ho dato un immobile che vale settevolte quella cifra»Oggi la sua ex moglie dice anche di sentirsi “seguita”, “braccata”. «Ma figuriamoci! Non è seguita da nessuno e men che meno da me. Mi faccio la mia vita; può capitare che sappia dov’è Valeria e che cosa fa perché me lo riferiscono amici in comune. Le faccio un esempio: lei è tornata da Cannes con il suo amico usando il mio autista perché le fa un buon prezzo. È normale che poi l’autista me lo racconti… A proposito, anche per quanto riguarda Cannes sapeva benissimo che sarei stato lì. Le ho fatto io il biglietto aereo e le ho pagato la camera d’albergo». E perché? «Avevamo fatto una riunione e si era deciso di assumere un atteggiamento meno litigioso e di continuare ad avere rapporti di lavoro: essere separati nella vita, ma uniti nel lavoro, da persone serie e perbene. A Cannes dovevamo fare un evento per Akai e volevo tenerla come testimonial. Ma poi ho fatto saltare tutto alla luce delle dichiarazioni che ha fatto contro di me. Anzi, le dirò di più: Valeria è andata alla prima con un biglietto che le ho fatto avere io. Perché non la invitava nessuno… Fra l’altro era venuta a Cannes proprio solo per quell’evento che dovevamo fare insieme; non aveva nessun altro impegno professionale». La fine del matrimonio è stata una decisione condivisa? «Ho subito questa decisione. Per questo dico che molto probabilmente c’entra un’altra persona… Per me questa è stata una storia importante, un progetto di vita che si è frantumato». Però lei ha firmato una separazione consensuale…. «Volevo mantenere rapporti civili e professionali. Ma con lei è impossibile: mi sono sbagliato ancora una volta. Come ha voluto un matrimonio spettacolare, ora sta facendo una separazione spettacolare. Io lo dico sempre a tutti: fra amare e apparire, Valeria Marini sceglie subito apparire». Lo voleva un figlio da Valeria? «Assolutamente sì, eccome. Quando avrei dovuto volerlo un bambino se non ora: ho 57 anni! Era un progetto che avevamo condiviso, da sempre, anche prima del matrimonio. Non posso consentire che Valeria Marini prenda in giro gli italiani: si è resa conto di aver detto quella cavoiata del matrimonio non consumato che ha fatto tanto clamore. E ora si sta arrampi- cando sugli specchi!». Sostiene di essere stato tradito; ha detto che Valeria avrebbe avuto un altro uomo. «Lei continua a dire che questo Antonio Brosio è un amico speciale da tanto tempo. Io per sette anni non l’ho mai visto, non sapevo della sua esistenza e non era fra i 700 invitati del matrimonio. Ho saputo di questa persona dalle foto . Ho letto anche che ora Valeria dice di non sentirsi bene, di non reggersi più in piedi: forse più che l’amico fa l’infermiere (ndr: ride)». Lei, invece, è di nuovo fidanzato? La vediamo con Dani Samvis, ex di Paolo Berlusconi. «È una bella persona, una ragazza molto carina ed educata: per ora siamo amici, poi può darsi che sbocci qualcosa! Abbiamo anche dei progetti di lavoro insieme: sto producendo un film e lei ha già fatto il primo ciak a Roma»

source site