Uomini e Donne, Alessio Lo Passo: «Gli elogi che ricevo sui mio corpo alla lunga mi stancano»

E legatissimo alla sua famiglia d’origine, per questo sogna di poterne presto costruire una tutta per sé. Alessio Lo Passo, lanciato da Maria De Filippi a Uomini e donne, racconta a Vero il suo ultimo progetto: il calendario Hellboys 2014. E ci confessa, a sorpresa, alcuni piccanti complimenti che riceve dalle fan (e non solo donne) più scatenate. «Mi vedrete come mamma mi ha fatto» Che cosa ti ha spinto a posare per un nuovo calendario? «Era da un po’ di tempo che mi chiedevano di realizzarne un altro, dopo quello dello scorso anno. Così ho deciso di prendere parte a questo progetto che è più hot rispettò al precedente, che non era poi così bollente come invece è stato definito. Stavolta ho osato decisamente di più e mi vedrete realmente come mamma mi ha fatto». Hai provato imbarazzo davanti all’obiettivo? «All’inizio sì, non a caso non ho accettato subito la proposta. Ho voluto pensarci a fondo, visto che, in realtà, sono molto timido. Mi vergogno un po’ a spogliarmi, sebbene sia decisamente sicuro della mia fisicità, della quale vado orgoglioso. Sono un vero Narciso, lo ammetto. Che male c’è se mi piaccio e amo i complimenti? Poi, però, alla lunga quelli troppo sdolcinati o comunque legati solo al mero aspetto fisico mi stancano». Come mai? «Mi danno noia anche perché per lo più mi vengono fatti da persone, sia uomini che donne, che vogliono da me solo una cosa: portarmi a letto. Per carità, non mi scandalizzo e alla volte ci rido anche sopra, ma talvolta mi stufano». Qual è stata, invece, la critica più difficile da digerire? «Che sono falso, ipocrita e finto. E questa, consentitemi di dirlo con estrema tranquillità, è proprio la cosa più falsa, ipocrita e finta che si possa dire sul mio conto». Tornando al calendario: al progetto partecipano altri tuoi colleghi. Tra voi c’è stata un po’ di rivalità? «In realtà ne ho conosciuti solo un paio, quindi non saprei dare una risposta ben precisa. Per il resto, sono un bonaccione un po’ ingenuo, visto che non riesco a rendermi conto se una persona è gelosa o invidiosa di me». Il grande pubblico ti conosce per la partecipazione a Uomini e donne. Dopo questa esperienza che cosa è accaduto nella tua vita? «Diverse cose, alcune delle quali anche belle. Ho conosciuto tanta gente e ho ideato con il mio amico Danilo Baudi la linea di moda J’Suis Project. Inoltre sono a capo di una ditta di costruzioni e termoidraulica, nella quale lavoro con mio padre e i miei fratelli». Quale ricordo conservi di Maria? «Un bellissimo ricordo! Maria De Filippi è una grandissima professionista, oltre che una persona straordinaria. Vorrei avere accanto una donna proprio come lei». Ti piacerebbe tornare a collaborare con lei? «Assolutamente sì!». Escludi di tornare insieme a Giulia Montanarini? «Lei fa parte del passato. E, comunque, tempo fa ho cercato di stabilire un rapporto civile, ma mi è stato negato». »Vorrei una donna non troppo gelosa» Ultimamente sei stato paparazzato con una ragazza in riva al mare. Ti sei fidanzato? «E un’amica. Bella, solare e simpatica, ma non mi ha fatto battere il cuore». Sei stato pizzicato pure con l’ex gieffina Veronica Ciardi… «Gran bel tipo, socievole e simpatica. Una collega e una cara amica, niente di più». In una donna cosa cerchi? «Vorrei una donna che mi sappia tenere testa, che mi capisca e che mi ami con il cuore, l ’anima e la mente. Che si fidi di me e che non sia eccessivamente gelosa. Una donna seria e con valori sani». In futuro ti piacerebbe diventare papà? «Sì, anche perché amo tantissimo i bambini. Ma prima dovrei fidanzarmi seriamente…». Qual è il tuo rapporto con la fede? «Credo in Dio e prego spesso. Ma sono anche parecchio fatalista… ». Quest’estate dove te ne andrai in vacanza? «AFormentera con amici e in Calabria, la mia terra d’origine, a trovare mia nonna insieme con la mia famiglia, alla quale sono legatissimo». Hai un profondo attaccamento alle tue radici. Quali sono i valori più importanti che ti sono stati insegnati? «Il rispetto per se stessi e per gli altri, soprattutto per le donne. Poi la sincerità e la schiettezza, costi quel che costi. Infine i sentimenti: il denaro è importante, ma se non hai una famiglia che ti ama e degli amici di cui fidarti, come fai a vivere bene?». Lontano dai riflettori sei disinibito come quando posi per i calendari? «Sono una persona da scoprire. Forse sono un po’ complicato ma certamente di sani principi. Quindi penso di essere un uomo da amare e… da sposare!».