Uomini e Donne, Aldo Palmieri: “Lontano dalla tv faccio le pulizie e preparo pizze”

Nonostante abbia soltanto 22 armi, vorrebbe già costruirsi una famiglia tutta sua. Ha le idee chiare, Aldo Palmieri, nuovo tronista di Uomini e donne, che si racconta in esclusiva a Vero svelando sorprendenti aspetti legati alla sua vita quotidiana lontana dalle telecamere di Canale 5. Come hai reagito quando ti è stato proposto il ruolo di tronista? «In realtà, avendo già partecipato alle puntate di Uomini e donne intitolate Ragazzi e ragazze e dedicate alle interazioni e agli amori giovanili, pensavo di dover tornare in trasmissione per partecipare proprio a quelle. Invece, quando mi è stato proposto il ruolo di tronista, devo ammettere che sono rimasto senza parole». Come mai? «Perché, almeno all’inizio, questo ruolo un po’ mi spaventava. Temevo che ogni minima cosa da me detta potesse rivelarsi controproducente. Poi, però, ho deciso di accettare e sono orgoglioso della scelta fatta. Sono convinto che questa esperienza, in un modo o nell’altro, mi farà crescere». ((Agisco sempre in modo spontaneo» Come hai vissuto queste tue prime settimane sul trono? «Sono rimasto molto sorpreso da me stesso. Generalmente ci metto un po’ di tempo ad ambientarmi per una questione puramente caratteriale. Devo ammettere che a Uomini e donne, invece, sin da subito sono riuscito ad aprirmi e credo che il merito sia tutto della squadra che prepara il programma. Tutti gli addetti ai lavori hanno saputo ricreare un clima rassicurante e armonioso e questo mi fa sentire come in una seconda famiglia. Non credo sia un caso se, durante le puntate che mi vedono protagonista, io dimentichi totalmente la presenza della telecamera e agisca con naturalezza». Che effetto ti fa collaborare con Maria De Filippi? «Da telespettatore ho sempre considerato Maria la numero uno della televisione italiana. Sul suo conto, però, mi chiedevo: “Sarà la stessa persona anche quando si spengono le telecamere?”. Maria è tanto potente a livello mediático quanto umile nella vita di tutti i giorni. Per questo oggi posso dichiarare, senza ombra di dubbio, che Maria è esattamente come la si vede sul piccolo schermo». Gli altri due tronisti, Anna Munafò e Tommaso Scala, che impressione ti hanno fatto? «Anna la conosco da pochissimo tempo ma mi è davvero simpatica. E posso dire la stessa cosa di Tommaso. Nonostante in giro si parli di una certa antipatia tra di noi, io credo che lui stia partecipando a Uomini e donne per fare un percorso tutto suo e io non posso fare altro che rispettarlo». Generalmente che cosa cerchi in una donna? «Sono un ragazzo molto esigente, che si lascia trasportare dalle sensazioni. Non ho un prototipo di donna ideale ben definito. Nonostante io abbia soltanto 22 anni, ho già avuto numerose esperienze. Due anni fa ho chiuso una storia importante, per la quale ho sofferto tantissimo. E di quella sofferenza, oggi, faccio tesoro per affrontare al meglio il presente e il futuro sentimentale. Oggi, infatti, non c’è nulla che mi spaventi e non ho paura di sbagliare, perché attraverso i miei errori sono sempre riuscito a migliorare». Che lavoro fai? «Lavoro in una pizzeria e per questa opportunità non posso che ringraziare i miei amici. Non sono un pizzaiolo: il mio compito consiste nello stare in cucina, dove faccio un po’ tutto, anche le pulizie. Ogni tanto, però, quando il pizzaiolo è particolarmente impegnato, mi diletto anche nella preparazione di qualche pizza». «Non gradirei se mi chiamasse “nonno ‘» In futuro come ti piacerebbe vederti? «Sento già il desiderio di costruire una famiglia tutta mia. Probabilmente questo desiderio deriva dal fatto che quasi tutti i miei amici, quelli con cui sono cresciuto, hanno già un figlio o stanno per sposarsi. Li vedo tutti così felici, alle prese con la loro favola. E poi, pensandoci bene, meglio fare un figlio adesso piuttosto che quando sarò più in là con gli anni. Questo perché non gradirei affatto se un domani, mio figlio, anziché chiamarmi papà, mi chiamasse “nonno” !».