Twitter abbatte il limite dei 140 caratteri

twitter

Ben presto la particolarità più caratteristica del social network Twitter potrebbe lasciar spazio ad un’innovazione che ne favorirebbe l’ampliamento di favore da parte degli utenti. Allo stesso modo però cadrebbe la sua essenza, come mai? Twitter ha deciso di abbattere una volta per tutte il limite di 140 caratteri attualmente in vigore per quanto riguarda i tweet. Gli utilizzatori del social avranno già notato che questo limite, precedentemente valido anche per quanto riguarda i messaggi privati, è già stato annullato.

A riferire dell’importante passo dell’azienda è niente poco di meno che Jack Dorsey, l’amministratore delegato che ben presto dovrebbe lasciare l’azienda ma non senza annunciarne la rivoluzione. Dorsey ne è co-fondatore ed amministratore e costantemente alla ricerca di nuove opzioni per superare la crisi che inevitabilmente colpisce qualsiasi social sul web col passare del tempo. Ovviamente la decisione è ancora in fase di elaborazione e, secondo fonti indiscrete, all’interno di Twitter si sarebbero create due fazioni distinte che la pensano in maniera opposta rispetto alla questione dei 140 caratteri.

Dorsey comunque comunica che questa manovra ha già un nome ed è stata ribattezzata 140 Plus. Le modifiche del social non terminano qui poiché, a quanto pare, si sta pensando alla possibilità di introdurre un sistema e-commerce per far sì che gli utenti iscritti possano addirittura comprare prodotti vari sul sito. Il tempo per la nomina del nuovo amministratore delegato di Twitter sta per scadere ma molto probabilmente potrebbe essere rieletto Jack Dorsey dato che, d’altronde, trattasi della sua stessa creatura. E voi preferite Twitter così com’è o siete curiosi di vederne le novità?