Streaming Milan-Roma 2-2 News in diretta risultato live

Milan-Roma non è mai scontata Il 79º match tra Milan e Roma, in casa dei rossoneri, si disputa di lunedì. I padroni di casa hanno conquistato 44 successi contro 16 dei giallorossi. I pareggi sono 18. La prima partita tra le due squadre avvenne il 27 ottobre 1929: alla 4ª giornata il Milan vinse 3-1. Ospiti in vantaggio con Chini, poi reti di Moroni, Ranelli e Tansini, su rigore, per la squadra allenata da Guido Baccani. Il successo più clamoroso dei padroni di casa risale al campionato 1949-1950, quando alla 38ª giornata s’imposero con un punteggio tennistico: 6-2. Per la tripletta di Rinaldi, la doppietta di Nordhal e la rete di Liedholm, di Lucchesi e Bacci i gol degli ospiti. Per quanto riguarda i giallorossi, invece, la miglior vittoria è quella della 21ª giornata della stagione 1940- 1941 che si concluse con il risultato di 1-3. Al gol di Meazza risposero Panto e Krieziu, con una doppietta. Il match Milan-Roma, ha fruttato in tutto 214 gol, di cui 138 a favore dei rossoneri e 76 a favore degli avversari. Nel primo tempo, le due squadre hanno segnato complessivamente 79 reti, nella ripresa la somma sale a 135 gol. Nel primo tempo è andato a segno più volte il Milan con 46 centri, contro 33 dei giallorossi. Nella ripresa il Milan ha gonfiato per 92 volte la rete avversaria contro 43 dei capitolini. L’ultimo successo della Roma risale alla 17ª della stagione 2010-2011 e terminò 0-1, grazie al gol dell’ex di turno Borriello. L’ultima vittoria del Milan, invece, risale alla 29ª giornata della stagione 2011- 2012, finì con il punteggio di 2-1, grazie alle reti di Osvaldo e doppietta di Ibrahimovic. La scorsa stagione finì senza reti. Il Milan con due punte sembrava funzionasse meglio. Allegri ha tentato la carta El Shaarawy, in sostituzione di un Birsa per nulla in partita. Hanno faticato non poco i rossoneri per acciuffare un sofferto pareggio, grazie soprattutto ad un ritrovato Balotelli, sull’energetico Livorno che, almeno nella prima frazione di gioco, è risultato più in palla. Il Milan, dopo il primo gol di SuperMario al 7’ si è sgonfiato. Sembrava non avesse più nulla da dire. Il pareggio all’Armando Picchi fa più comodo ai padroni di casa che al Milan salito a 18 punti in classifica e a 9 punti dal quinto posto utile per salire sul treno per l’Europa League. Oggi i ragazzi di Allegri affronteranno la Roma che arriva a San Siro con la giusta carica per la vittoria conseguita sia pur con fatica contro la Fiorentina. Nelle gambe Balotelli e compagni hanno ancora con molta probabilità la dura serata con l’Ajax che ha comunque regalato il passaggio agli ottavi di Champions ad Allegri sempre sotto tiro dopo i risultati disastrosi di questa prima parte del campionato. Con la Roma non sarà facile perché i giallorossi, oltre a possedere un organico di tutto rispetto, pare abbiano nuovamente ingranato la marcia giusta per riprendere la caccia alla volpe bianconera capolista. Non ci sarà Pjanic e questa è una buona notizia per Allegri ma la Roma quest’anno, a parte il leggero annebbiamento per i quattro pareggi consecutivi, sembra in grado di sopperire anche alle assenze eccellenti grazie a una rosa che regala una certa tranquillità a Rudi Garcia. Salvo sorprese rivedremo in campo re Francesco Totti, forse non dai primi minuti, pronto a recitare al momento giusto il ruolo di grande protagonista con la sua classe cristallina che lo ha proiettato nell’olimpo del calcio. Un Totti in grande spolvero farebbe bene anche alla Nazionale di Prandelli in prospettiva Mondiale in Brasile. Quindi, per il Milan un’attenzione in più per non pagare all’ex capolista un pedaggio pesante come è successo all’Inter nell’ultima esibizione in campionato della Magica a San Siro. Milan-Roma sarà sicuramente una bella partita. Lo dicono i bioritmi che regalano una lieve superiorità dei rossoneri di Allegri (6,04) nei confronti dei giallorossi di Garcia (5,98) per quanto concerne il totale dei valori nel gioco di squadra. Tutto, come sempre, dipenderà però dalle formazioni che i due allenatori faranno scendere in campo stasera a San Siro. Sulla carta è più probabile un pareggio dal momento che la Roma, dopo il successo con la Fiorentina, sembra aver ripreso il passo giusto per continuare l’inseguimento alla Juventus. In merito al Milan molto dipenderà dallo sforzo sostenuto a metà settimana in Champions contro l’Ajax. Sul piano della fisicità la Roma sembra messa meglio visto che i suoi valori si aggirano sul 6.0 rispetto ai 5,93 dei rossoneri. Sul piano individuale i giocatori che vantano un totale interessante non sono molti in questa occasione. In casa Milan il più in palla è Abbiati, sempre che giochi, che segna un valore di 6,50 alla pari con Kakà che a breve distanza è seguito da un terzetto formato da De Jong, Emanuelson e De Sciglio a quota 6,42. Un gradino più sotto a 6,31 troviamo Balotelli, secondo i bioritmi un po’ appannato rispetto alle ultime prestazioni. Il più basso dei milanisti risulta invece Mexes che va a fare compagnia a Muntari con 5,58. Nella Roma attenzione al 6,5 di Gervinho mentre Totti, se verrà schierato, appare leggermente sotto tono per via del 5,5 totale agganciato al basso tasso di fisicità dovuto probabilmente alla lunga assenza dai campi di gioco. In gran spolvero Benatia e De Rossi con 6,46 mentre Dodò e Maicon toccano i 6,42 piazzandosi davanti a Strootman (6,36).

Pagine: 1 2