Spettacolo, Marco Baldini lascia i social

baldini

La scelta di Marco Baldini
Proprio nei giorni scorsi aveva scritto su Facebook alcune frasi decisamente preoccupanti, del tipo “sono sfinito” e “ma come si fa …. Non c’è proprio verso….”.Ieri è prontamente arrivata la decisione di voler abbandonare i social network.

Lascia i social
A volerlo annunciare è Marco Baldini, conduttore radiofonico negli scorsi mesi al centro dell’attenzione mediatica per i problemi economici conseguiti agli eccessi nel gioco d’azzardo:

La lunga lettera
“Buongiorno. Scrivo questo messaggio per onorare la lealtà e sincerità con la quale mi sono sempre rivolto a tutti voi popolo della rete. Sparirò per un po’ di tempo. E spiego anche perché’: FB come Twitter richiederebbero molto più impegno da parte mia perché in questo momento sono gli unici veicoli di comunicazione che ho a disposizione. Dovrei postare pensieri, componimenti, video, foto , mantenere conversazioni con Voi , insomma dovrei trasformare questi veicoli in una sorta di radio-televisione virtuale per continuare ad ” esistere” artisticamente. Purtroppo negli ultimi tempi a causa di un periodo ormai noto a tutti ( vedi le esternazioni televisive e gli articoli dei giornali) ho trasformato questi due veicoli di comunicazione in una sorta di ricettacolo di depressione che non appartiene alla mia natura o perlomeno ,adesso si ma farei bene a tenerlo per me come mi consiglia chi mi vuole bene. Dunque per non correre il rischio di cadere nel perenne piagnisteo e mantenere un giusto grado di dignità ,decido di fare come i gatti che quando si devono leccare le ferite preferiscono isolarsi. Qualcuno di voi potrà commentare : E sticazzi? Non ce li metti?” O magari qualcuno potrebbe scrivere frasi scontate del tipo: -” Noooo dai non ci abbandonare”, oppure- ” dopo la notte arriva il giorno”- ecc. ecc. Tutto giusto la rete è bella anche per questo, perché ognuno può dire la sua. Ritornerò in rete ? Boh! Chissà .. Le vie del Signore sono infinite … anche se a dire la verità io ne ho già percorse parecchie, forse troppe …. Buona vita . MB”