Sony Xperia Z1: Recensione e caratteristiche

A soli 7 mesi di distanza Sony ci riprova, presentando quello che sembra essere una versione riveduta e corretta del precedente modello, piuttosto che un vero nuovo prodotto a sé stante. Fatto sta che le novità di Xperia Z I, rispetto a Xperia Z sono comunque “importanti”. Parliamo di una nuova fotocamera da 20,7 megapixel, del processore Snapdragon 800 e di una nuova batteria da 3000 mAh. All’interno della semplice confezione di Xperia ZI troverete l’alimentatore, i! cavo USB-microUSB e un paio di cuffie in-ear. Queste offrono un ottimo isolamento dai suoni esterni e dopo aver perso cinque minuti a regolare l’equalizzazione audio del player Sony regalano un’ottima qualità del suono e un volume molto alto (senza distoreere). Fra i manuali spunta anche un volantino di Xperia Priviiege che in Italia dà diritto a 60 giorni di Music Unlimited e 6 film da Video Unlimited. Benché il design non sia cambiato in modo sostanziale dal precedente modello abbiamo comunque a che fare con una nuova scocca in alluminio unibody, che vede incastonate al suo interno due lastre di vetro. Dal punto di vista dei materiali questo Xperia Z1 è quanto di più nobile si possa chiedere. Le dimensioni sono aumentate (ma non quelle dello schermo) rendendo le cornici alle due estremità non molto gradevoli esteticamente. Sono comunque il peso e la forma a renderlo più scomodo della concorrenza (con stessa diagonale di schermo) da maneggiare e portare con sé. La sfida non era sicuramente facile, ma design e miniaturizzazione questa volta non sono andate particolarmente d’accordo in casa Sony. Da non trascurare poi la resistenza a polvere e acqua, secondo la certificazione IP68 (la massima), che vi permetteranno di usare il vostro smartphone senza preoccupazioni in ogni ambiente e situazione. Il processore è lo stesso che troviamo su altri top di gamma: Qualcomm Snapdragon 800, alla frequenza di clock di 2,20 GHz. Abbondante la RAM (2 GB) e sufficiente la memoria interna da 16 GB, considerando la possibilità di espanderla per foto, video e musica tramite microSD. La connettività è garantita dalla Wi-Fi a/b/g/n/ac, dal Bluetooth 4.0, da NFC e anche dalla possibilità di connettersi alle reti LTE fino a 150 Mbps. Lo speaker posto inferiormente è potente quanto basta e garantisce una buona fedeltà dell’audio. Impossibile non citare la fotocamera da 20,7 megapixel con processore dedicato BIONZ. Da una parte l’hardware utilizzato per la fotocamera è senza dubbio il migliore mai visto su uno smartphone Android, dall’altra non tutte le immagini catturate ci hanno convinto, come per esempio quelle al buio o in condizioni di scarsa luminosità, dove altri concorrenti fanno meglio. Allo stesso modo le scelte software favoriscono l’utente che vuole solo ottenere una bella foto, che però sarà scattata a 8 megapixel. Sono poi presenti sporadici problemi di sovraesposizione e di eccessiva compressione, che ci hanno lasciato un po’ l’amaro in bocca, E qui arriva la nota dolente. O quasi. Lo schermo da 5 pollici full HD (1920 x 1080 pixel) con tecnologia Triluminos offre una grande luminosità e un’ottima fedeltà dei colori. È però triste constatare che presenta, in modo minore, lo stesso problema di Xperia Z, ovvero scarsi angoli di visione, che si tramutano nello “sbìancamento” del display inclinandolo anche di poco rispetto all’angolo perpendicolare di visione. Il software di Sony ci ha stupito: in due sensi. Nel primo, per la grande attenzione dedicata a certi dettagli, che finalmente iniziano a dare onore al nome Sony: si tratta di piccole animazioni, transizioni, scelte stilistiche che ritroviamo in tutto il sistema, e che danno coerenza e, più semplicemente, piacere nell’utilizzo, facendoci sentire di avere a che fare con qualcosa di più “ragionato”. Il secondo, riguarda Sa “staticità” del sistema, che non risulta essere il migliore in circolazione e su cui Sony però sembra non intenzionata a “schiodarsi”. Non abbiamo per esempio apprezzato la scelta dei toggle nella barra di notìfica o le impostazioni presenti nel drawer delle applicazioni. Nessuna sorpresa particolare nell’autonomia che non brilla particolarmente, ma che non fa peggio della concorrenza. L’aumento a 3000mAh, in questo caso, risulta quindi necessario per un maggior consumo energetico dei suoi componenti hardware. Anche la modalità Stamina, a meno di essere usata in modo “pesante” non riesce a fare magie a riguardo.

DATI TECNICI
Versione Android: 4.2 (Jelly Bean)
Processore: 2,2 GHzquad core
RAM: 2 GB
Memori? interna 16 GB
Dimensione schermo: 5″
Risoluzione: 1280x 1920 pixel
fotocamera principale: 20,7 Mpix
Flash: si
Fotocamera secondaria: 2 Mpix
Connettività: GPS, Wi-Fi a/ac/b/g/n,
Bluetooth 4.0, MFC
Radio; si
DLNA: SÌ
Uscita video: MHL
Dimensioni: 74 x 144 * 8,5 mm
Peso; 170 gr
LA NOSTRA OPINIONE
Prestazioni: Veloce in quasi tutte le
situazioni ……………………
Design: Elegante e moderno 8
Dotazioni tecniche: Al top in quasi tutta
la dotazione………….
Qualità costruttiva: Realizzato
interamente in vetro e metallo