Simone Annichiarico: “E’ vero sono innamorato di Belen”

source By on 18 settembre 2013
belen-annichiarico

source site Le donne del mondo dello spettacolo non gli erano mai piaciute: poi, però, ha incontrato Belen Rodriguez e ha immediatamente cambiato idea. Simone Annicchiarico, alla guida di Italia s Got Talent per la quinta volta, racconta a Vero aneddoti e curiosità legati al suo rapporto speciale con il personaggio del momento. E ci svela, a sorpresa, il suo sogno più grande… «È proprio una grande famiglia» Dal prossimo 14 settembre ti vedremo nel cast di Italia’s Got Talent… «Si fratta della mia quinta partecipazione al programma e non posso che essere fiero di questo, visto il legame che si è venuto a creare con tutte le altre persone che ci lavorano. È come se fossimo una grande famiglia. Tra l’altro, mi sembra davvero come se non avessi mai smesso di collaborare al programma, visto che è passato meno di un anno da un’edizione all’altra. A marzo è terminata la quarta stagione, mentre già a luglio cominciavamo a registrare la quinta. Sono molto felice di essere stato il primo conduttore di Italia ’s Got Talent, ancor prima che arrivasse Belen Rodriguez, e di aver avuto l’onore di tenere a battesimo una trasmissione che ottiene dei risultati d’ascolto mostruosi». Ti aspettavi tutto questo successo? «Ho sempre affrontato i miei impegni legati alla televisione come quelli di un qualsiasi lavoratore di una fabbrica, che entra ed esce dal luogo di lavoro senza poi frequentare situazioni mondane e locali. Per intenderci, non faccio televisione per stare al centro dell’attenzione. Nel caso di Italia s Got Talent, si tratta del primo programma da me condotto a ottenere grandissimi risultati d’ascolto». Anche quest’anno, accanto a te, ci sarà Belen Rodriguez… «Devo dire la verità: io diffido molto di alcune donne del mondo spettacolo, verso le quali non ho mai provato alcun tipo di attrazione, né a livello fisico, né a livello- mentale. Certo, sono belle ragazze, ma non mi piacciono quelle che vanno sul piccolo schermo a sculettare, probabilmente perché non sono un fan di un certo tipo di televisione. All’inizio, nei confronti di Belen, avevo lo stesso tipo di percezione che hanno molti italiani che non la conoscono: una bellissima ragazza con un sedere notevole e uno splendido viso. Belen si è poi rivelata una persona fantastica. Io la amo. E lo dico senza alcun tipo di paure o di problemi. Sono innamorato di Belen. Ma non è un’infatuazione per una donna che ti fa perdere la testa. Sono proprio innamorato di lei, farei di tutto per Belen. Perché mi piace tantissimo come persona. Straccata, poi, è bellissima. È di una bellezza sconvolgente quando è senza tracco». Tra qualche giorno, il 20 settembre, Belen si sposerà. Tu che sei sempre stato allergico al matrimonio le hai mai consigliato, magari con ironia, di ripensarci? «Credo che nell’immaginario delle donne, il matrimonio sia una tappa che devono per forza fare. Tutte le bambine giocano al matrimonio. Molte ragazze con le quali parlo ammettono di subire il fascino del velo bianco. Io no. Ancora oggi rimango totalmente contrario a questa orrenda forma di contratto. Considero il matrimonio una delle forme più oscene che siano mai state partorite». <(Di sicuro non mi sposerò mai» Perché? «Noi abbiamo da secoli il matrimonio nel nostro Dna. Ma a pensarci bene si tratta di un contratto al quale non è possibile sfuggire, se non andando incontro a ima serie di leggi e tempistiche da rispettare. Io non mi sposerò mai, a meno che la donna che ami non me lo imponga, dopo avermi spiegato che si tratta del suo sogno più grande. Ma lo farei soltanto per far felice l’altra persona…». Quindi hai evitato di dare consigli a Belen? «Al contrario. Circa due anni e mezzo fa ero su un prato con Belen. Lei ha iniziato a parlarmi del suo desiderio dì avere un bambino. Sentiva il bisogno di fare un figlio. In quel periodo, lei stava ancora con Fabrizio Corona. A quel punto le ho risposto di stare attenta perché oggi molto spesso i figli si fanno senza pensarci troppo e rischiano di essere sballottati da una parte all’altra. E poi le ho detto che se un giorno avesse lasciato Fabrizio Corona, avrebbe dovuto trovare un giovane con il quale fare un figlio. E devo dire che mi ha preso in parola, visto che quattro mesi dopo si è messa con Stefano!». Di’ la verità: voi due non avete mai pensato di mettervi insieme? «Se le cose devono arrivare, un giorno arriveranno. Lavoro, amore e amicizia non li ho mai vissuti con la fretta di raggiungere un obiettivo. Mi è sempre piaciuto aspettare. Io e Belen, però, siamo troppo amici. Parliamo veramente di tutto. E quando si supera una determinata soglia, quella persona ce l’hai dentro e le vuoi davvero bene. L’amore, come si sa, può iniziare e finire in un lampo, senza lasciare traccia. Il voler bene a qualcuno, invece, è una cosa che non finisce mai. D’altronde, da sempre non credo nell’odio e nell’amore ma nel male e nel bene. E io a Belen voglio un gran bene». In futuro quali altri traguardi ti piacerebbe raggiungere? «Mi piacerebbe tantissimo che qualche canale televisivo recuperasse La valigia dei sognil, un programma che conducevo su La7. È un progetto cui sono affezionato perché ricordava a noi italiani che, al cinema, qualche volta siamo stati in Serie A».

source link