Silvio Berlusconi: Schiavo d’amore o prigioniero di Francesca Pascale?

Mentre l’ex premier lavora al nuovo corso di Forza Italia e finisce in un’altra bufera giudiziaria, il “Ruby ter”, la fidanzata rivela tutta la sua influenza, anche politica. Ma per la prima volta – come può svelare “Diva e donna” – Silvio fa trapelare in privato una certa insofferenza verso la first lady. Che gli avrebbe chiesto una prova d’amore: la promessa di nozze in primavera. I litigi, la gelosia e l’ombra di Veronica… C’è aria di crisi: tutti i retroscena.Lei e quel Dudù, ormai sono diventati più famosi di me!”. Silvio Berlusconi scherza, ma non troppo… Mentre l’ex premier lavora al rilancio di Forza Italia e alla delicata ricostruzione del partito, è travolto da un’altra bufera giudiziaria (il cosiddetto I “Ruby ter”) e viene alla luce anche tutto il peso politico della fidanzata Francesca Pascale. E proprio ora, per la prima volta, Si lvio fa trapelare, con il suo entourage, una certa insofferenza verso la nuova “signora di Arcore”. “Dormiamo in letti separati”, avrebbe confidato. Altra battuta o verità? Solo uno sfogo dopo un litigio scoppiato per la famosa gelosia di lei? Silvio è schiavo d’amore o prigioniero di Francesca? Nei giorni scorsi sono stati nominati i nuovi coordinatori regionali di Forza Italia: in Campania e in Calabria l’hanno spuntata due nomi sponsorizzati dalla Pascale, Domenico De Siano e Jole Santelli (la stessa della frase “I neri sono fortunati, non si devono truccare”) che con la first lady ama sorseggiare birra. Queste scelte hanno rivelato l’influenza di Francesca e del suo “cerchio magico”. Che però, più che un cerchio, sembra un “triangolo”: Silvio, Francesca e la senatrice Mariarosaria Rossi, assistente di Berlusconi e amica e confidente di Francesca. Se il ruolo pubblico della Pascale appare più definito e si moltiplicano uscite e dichiarazioni, più difficile è capire le vere dinamiche domestiche. Prima di rifugiarsi con il fidanzato in un centro benessere sul lago di Garda (vedi pagine seguenti), Francesca ha scritto una dichiarazione d’amore eterno sul suo profilo WhatsApp: “Nel bene e nel male… in salute e povertà”. Sono le nozze il suo vero obiettivo, assicura chi conosce la tenacia napoletana. Avrebbe già strappato una promessa a Silvio: non appena verrà definito il divorzio con Veronica Lario si inizierà a parlare seriamente del sì. E la sentenza è prevista in primavera. Intanto la Pascale ha criticato l’assegno di mantenimento che Berlusconi deve all’ex moglie e in privato tiene a ribadire il suo amore disinteressato. Che ha fatto breccia nel cuore di Silvio («Mi ha regalato gioia, senza chiedere nulla ») e convinto la primogenita Marina. Francesca che “non pensa ai soldi” e “non chiede mai”, ora però avrebbe chiesto la prova d’amore: le nozze. E a chi dice: “Impossibile”, lei risponde con un sorriso. Poi ricorda quando tutti pensavano: Silvio non andrà mai in tv ad annunciare il fidanzamento. E invece quella tanto attesa ’“ufficializzazione” su Canale 5 da Barbara D’Urso ha cambiato per sempre gli equilibri nel quartier generale di Arcore. Ora Silvio ha anche deciso di sospendere, da gennaio, il bonifico di 2500 euro che ogni mese arrivava ad alcune ragazze del processo Ruby; è sospettato di corruzione di testimoni * e dice di aver deciso consigliato dai suoi avvocati (il timore è quello di finire agli arresti nel caso i pm sospettino la reiterazione del presunto reato). Ma alcune papi-girl sospettano che ci sia lo zampino di Francesca. «La gente non si spiega perché il presidente abbia scelto proprio me: era pieno di donne belle e si è preso me che non sono ’sto granché», dice la “first lady”. Ma l’ombra delle altre donne di Berlusconi aleggia ancora a Villa San Martino. Come il ricordo delle famose lettere di Veronica ai giornali che pare siano state evocate da Francesca dopo un duro confronto col fidanzato. Che cosa potrebbe succedere se anche lei prendesse carta e penna? Le giornate ad Arcore sono lunghe e pare che Francesca spesso si annoi.