Silvia Toffanin, festeggia il boom di Verissimo

click By on 12 febbraio 2014
silvia-toffanin

click here Brava Silvia, «Verissimo» va sempre meglio. «Questa è veramente una stagione fantastica. Il pubblico ci sta dimostrando un affetto straordinario. Per tutte le 18 puntate andate in onda finora abbiamo sempre vinto sulla concorrenza». Come fate a ottenere questi risultati? «Siamo molto sulla notizia. Quest’anno poi abbiamo un nuovo capoprogetto, Max Novaresi, che ha rivoluzionato il programma assieme a me, rinfrescandolo. Ma tutta la squadra ci mette il cuore». Le interviste sono il punto forte del programma. «Esatto. Vincono le emozioni. Oltre ad avere sperimentato formule nuove, abbiamo fatto scoop come le nozze di Belen e le lettere scritte da Corona e Balotelli». Qual è stata l’intervista più difficile? «Lo sono tutte, perché di ogni personaggio cerchiamo di scoprire un lato nascosto. Anche per me ogni volta è un esame: neanche all’università mi preparavo così!». La più divertente? «A Michelle Hunziker: era incinta e le abbiamo fatto ascoltare il videomessaggio della madre che le diceva che sarebbe stata una mamma meravigliosa. Volevamo farla commuovere, invece ho pianto io perché mi sono immedesimata e mi sono ricordata che anche a me, quando ero incinta, avevano fatto una bellissima sorpresa». L’intervista più toccante? «Quando è venuto Max Cavallari dei Fichi d’India che è scoppiato a piangere parlandoci del grave malore del “socio” Bruno Arena». Quella di cui va più fiera? «Ad Aaron Eckhart: è venuto solo da noi a presentare il suo film “I, Frankenstein”, e due giorni dopo era a Los Angeles per i Golden Globe». Il personaggio impossibile che vorrebbe avere? «Barack Obama. Gli chiederei della sua vita sentimentale, del rapporto con le figlie, se è geloso di loro e se la notte riesce a dormire tranquillo, viste le responsabilità che ha. Insomma, cose che non si sanno di lui». Se dovesse intervistare se stessa? «Sarebbe un guaio!». Cosa si chiederebbe? «Un sacco di cose. Di me si conosce poco perché sono molto riservata». Allora proviamoci. Ci dica una cosa che non si sa di lei. «Conduco una normale vita da mamma». Un suo pregio e un suo difetto. «Sono molto fedele, anche con le persone che mi vogliono bene e lavorano con me. Mi do piano piano, ma quando una persona si guadagna la mia fiducia difficilmente la metto in discussione. Un difetto è che rimugino troppo. Se ho un problema ci penso tutto il giorno finché non lo risolvo, ma è tipico dello Scorpione». Cosa mangia a colazione? «Un litro di caffè americano, pane integrale con marmellata allo zenzero. Due muffin o qualcosa di dolce. Faccio una colazione da leoni!». Il suo piatto forte? «So fare il minimo indispensabile: cannelloni, torta di mele, cotoletta alla milanese, bistecca. Cose semplici». Un talento nascosto? «Amo la fotografia. In particolare mi piace scattare foto di paesaggi e natura. Ho fatto anche un corso, in tempi non sospetti». Una donna “Fashion style” come lei, è alla moda in ogni circostanza? «No! Quando sono in versione mamma sono tutto tranne che fashion. Mi curo e mi vesto in modo decente, ma comoda: pantaloni larghi, scarpe basse. L’unica accortezza è abbinare i colori». Pigiamone o camicia da notte? «Maglietta». A proposito, farà una seconda edizione di «Fashion Style»? «Non lo so, ma è stata una bellissima esperienza». Oltre a imparare a truccarsi, cosa le ha insegnato? «Che ho un lato tosto, latente, pronto a venire fuori. Anche mia madre mi diceva che a volte ero dura nei miei giudizi. D’altronde ero lì per questo». Sotto la doccia canta… «A parte le sigle dei cartoni animati, i Modà. Perché i testi sono semplici e orecchiabili. Anche se sono stonata come una campana!». Tra poco comincia Sanremo. Lo seguirete a «Verissimo»? «Sì, ma sarà una sorpresa». Per chi fa il tifo? «Per Noemi, che mi è molto simpatica, e Renga, che ha un suo stile». La sua playlist? «Gliela leggo dal mio iPad: Lana Del Rey, Tiziano Ferro, i Modà, Mengoni, Adele, Gualazzi. Continuo?». Ultimo film visto al cinema? «Non ci vado. Però ogni weekend guardo tre film su Mediaset Premium, come “Sotto assedio”, ambientato alla Casa Bianca. Mi è piaciuto moltissimo anche “La grande bellezza”, un capolavoro». Attori preferiti? «Scarlett Johansson, Denzel Washington, Jamie Foxx, Ethan Hawke e tra gli italiani Sergio Castellitto». L’ultima volta che si è commossa davanti alla tv? «Guardando “Segnali dal futuro”, un film del 2009 con Nicolas Cage nei panni di un papà. In tv seguo un po’ tutto, ma in particolare cartoni animati: ora è il momento di “La bella e la bestia”, l’avrò visto 20 volte. Sa, da quando sono diventata mamma… ».

follow link