Serena e Jonàs de Il Segreto, si incontrano per motivi di lavoro

jonas-berami-e-serena-saitta-intervista-esclusiva-foto1

A quanto pare lo conosce solo Serena Saitta il segreto di Juan de II segreto! L’ex tronista ed ex di Marco Bocci, in esclusiva a , fa chiarezza sul presunto flirt con Jonàs Berami che le hanno attribuito in Rete. E ci svela qualche lato inedito di uno dei volti di punta della soap che va in onda su Canale 5 e Retequattro. Di recente sei stata sorpresa in un locale in compagnia di Jonàs Berami, star della soap di Canale 5 Il segreto… «Non era certo la prima volta che lo vedevo, visto che lo conosco ormai da nove mesi. Anzi, quasi da un annetto». Quale pensi sia il segreto del suo successo di Jonàs? «Penso risieda in Juan, il personaggio che ha interpretato. Anche perché nello specifico di Jonàs si sa pochissimo, visto che è un uomo davvero molto riservato, a cui non piace il gossip».

jonas-berami-e-serena-saitta-intervista-esclusiva-foto1Che cosa ti ha colpito di lui? «La sua umiltà e la sua determinazione. Nonostante lo straordinario successo intemazionale, Jonàs è rimasto decisamente coi piedi per terra. E poi ammiro anche la sua determinazione: lui proviene da una famiglia di pescatori e dopo tanto impegno ce l’ha fatta a sfondare». E di te che cosa pensi lo abbia colpito? «In realtà non me lo sono mai chiesta, anche perché in questo periodo sono presa da tutt’altro. Sto frequentando, da un po’ di tempo, un attore che a ottobre uscirà nei cinema con un film molto importante. Per il momento vorrei mantenere la sua identità misteriosa ma voi di Top, quando in prossimità dell’uscita della pellicola sarà lui stesso a ufficializzare la cosa, sarete i primi a saperlo. Stavolta, contrariamente al passato, la mia dolce metà è intenzionata a rendere pubblica la nostra relazione». «Lui ama le donne, così…» Quindi tra te e Jonàs non c’è mai stato nessun flirt? «No, l’ho trovato un uomo umile e simpatico, ma non l’ho mai guardato con occhi diversi».

Non è il tuo tipo? «In realtà, a livello estetico, potrebbe anche essere il mio tipo, visto che mi ricorda un mio ex, che ho frequentato durante l’adolescenza. E poi mi sembra che abbia anche qualcosa di Marco Bocci (ride, ndr). Ma il problema non si pone perché sto con un’altra persona e ci sto bene». Cambiando argomento: ultimamente stai portando avanti una campagna a favore della lotta contro la violenza sulle donne… «Un giorno, mentre guardavo il telegiornale, di fronte all’ennesimo caso di femminiddio mi sono detta: adesso basta. E così ho deciso di prendere parte gratuitamente a diversi eventi con il preciso scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica su questo triste fenomeno. Penso sia fondamentale utilizzare la propria popolarità per lanciare dei messaggi». Ti piacerebbe coinvolgere Jonàs in questa battaglia? «Sì, infatti ha accettato di fare una foto con me con due cartelli su cui c’erano scritte due parole: stop e femminicidio. Lui su questa tematica la pensa come me. Joñas ama le donne e ha lanciato pubblicamente un appello rivolto alle vittime di violenza, che non devono più subire in silenzio ma al contrario devono denunciare».