Sanremo 2014: 15 anni dopo, Laetitia torna all’Ariston per una notte accanto al suo scopritore Fazio

Laetitia_Casta-26719-1024x768

Non è un casi televisivo, allo spettacolo ci penseremo noi e gli ospiti». Così parlò Fabio Fazio a ormai venti giorni dall’inizio del festival e alle prese con la costruzione di un cast “accessorio” tult’altroche semplice, avendo la scure della spending review accorciato di molto il raggio dazione. Cast “accessorio’’ ma tuttavia necessario, molti, troppi. campioni in gara alieni al grande pubblico e alla storia di un festival che non si capisce perché faccia di tutto per rinnegare se stesso. Quindici anni dopo, tornerà all’Ariston Laetitia Casta: sarà lei ad affiancare Fazio e la Littizzetto nella serata d’apertura, un effetto amarcord di sicura riuscita. La fu ragazza sconosciuta, criticatissima ai tempi perché straniera e patriotticamente vestita Saint Laurent, nel mentre è diventata Marianna di Francia, tre volte mamma e pure star, legata al nostro Paese non solo per il successo sanremese, ma anche per il lungo legame, ormai finito, con Stefano Accorsi. A un’altra bionda, la Raffaella d’Italia, l’onore della chiusura: tredici anni dopo il suo di festival, (ma)donna Carrà prein ierà il vincitore e duetterà con Littizzetto. Non l’unica voce comica che calcherà l’Ariston: a darle linguaccia forte» Enrico Brignano. Sembra. Dopo Jovanotti, in America per ricarica re le pile in vista del nuovo album, Angelina Jolie e Paul McCartney, sfumati per meri danari (l’ex Beatles chiedeva 800 mila euro), sfuma anche la presenza di Laura Pausini. Grande il rammarico della cantante, che lo scorso anno avrebbe voluto passare in riviera per i ventanni di attività, ma fu bloccata a casa dai pannolini della neonata Paola. Laura aveva dato l’ok, poi il festival è slittato di una settimana sovrapponendosi alla sua tournée in Brasile, rendendo impossibile la sua presenza nonostante la cantante si fosse dichiarata disponibile a compiere due voli transoceanici in meno di 24 ore (ma la Rai non le avrebbe messo a disposizione un aereo privato). Salvo sorprese, ci si dovrà quindi “accontentare” di Claudio Baglioni, previsto giovedì, e Gino Paoli, che nella serata del venerdì dedicata ai cantautori omaggerà Luigi Tenco e Fabrizio De André. Ma altre trattative proseguono, altri nomi da evento si cercano, si parla di George Michael e Kylie Minogue. Per garantire ascolti boom che appaghino dirigenti e investitori pubblicitari, chiamati quest’anno a sborsare il 10% in più rispetto al 2013 (30 secondi di spot, 210 mila euro almeno). Le previsioni parlano di guadagni superiori ai 18 milioni di euro netti a fronte di 17 milioni di costi. Uno dei quali, pare, speso per i soli conduttori: 600 mila o poco più per Fazio, sui 350 mila perla Littizzetto.

1 Comment

  1. Michele Piacentini

    15 febbraio 2014 at 13:59

    Comunicato stampa

    SANREMO 2014: LA FAMIGLIA TENCO COMUNICA

    Ogni anno, in prossimità del Festival di Sanremo, si ripete il noto battage giornalistico con le notizie che virano intorno al concorso canoro e che spesso caratterizzano l’intero evento più della manifestazione musicale stessa. L’edizione di questo anno sembra che calcherà gli esiti positivi della sperimentazione fatta nel 2013 dedicando un’intera serata, venerdì 21 febbraio, ai grandi autori della musica italiana intitolata “Sanremo Club”.
    Dai mass-media si apprende che molte aspettative sarebbero riposte nell’omaggio alla figura dello scomparso cantante Luigi Tenco attraverso anche l’invito a presenziare tra gli ospiti in platea rivolto all’organizzazione del “Club Tenco” che invece, come si ricorda nel presente comunicato, era nato nel 1972 con lo <>.
    <>.
    Per queste ragioni, facenti parte dei pensieri esternati da Luigi Tenco prima della sua unica partecipazione al Festival di Sanremo, si auspica che tutti gli omaggi a lui dedicati abbiano come obiettivo principale quello di raccogliere e diffondere i suoi messaggi, operando con assoluto distacco da ogni strumentalizzazione individuale per fini personali o mirati.

    Michele Piacentini
    Ufficio Stampa Famiglia Tenco