Roma-Catania 4-0: Le Pagelle

ROMA

DE SANCTIS 6 Pomeriggio da spettatore non pagante.

MAICON 6.5 Nella ripresa inserisce il turbo e si fa vedere in avanti con più frequenza rispetto al primo tempo.

BENATIA 8 Insuperabile dietro, letale in avanti: Con la doppietta al Catania sale a quota 4. Al momento è forse il difensore più forte della serie A.

CASTAN 6.5 Giocare vicino a Benatia gli infonde sicurezza. Bel duello spigoloso con Leto, stravinto.

DODO’ 5.5 Continua ad essere l’anello debole della squadra.

PJANIC 6.5 Rischia un giallo per proteste, sempre ordinato, sbaglia poco. Florenzi (36’ st) ng.

BRADLEY 6 Lavoro oscuro ma corre per tre.

LJAJIC 6.5 Bravo a giocare per la squadra e altruista nell’assist in occasione della rete di Gervinho.

TOTTI 6 Al piccolo trotto, si vede che non è al meglio. Ricci (41’ st) ng.

GERVINHO 6 Sotto porta riesce a sbagliare l’impossibile. In una giornata negativa a livello personale, si procura comunque un rigore (non sanzionato da Gervasoni) e segna un gol.

DESTRO 7 Una furia. Il gol è un gioco da ragazzi ma propizia la rete di Benatia ed è sempre pericoloso. Taddei (12’ st) 6 Quando entra dà un più equilibrio alla squadra.

All. GARCIA 7 Bravo ad osare, schiera una Roma addirittura troppo sbilanciata. Il 4-0 finale gli dà comunque ragione.

CATANIA

FRISON 5 Sino al 2-0 di Destro è il migliore in campo, autore di almeno tre parate prodigiose. La papera però sulla rete del centravanti indirizza la gara ed è da “Mai dire gol”.

PERUZZI 5.5 Soffre Ljajic e non si propone mai. Biraghi (1’ st) 5 Esposto al contropiede della Roma va in tilt.

LEGROTTAGLIE 5 Sempre fuori tempo: troppo veloci gli attaccanti giallorossi.

ROLIN 5.5 Mezzo punto in meno perché si perde Benatia in occasione del 3-0. In precedenza l’unico a salvarsi.

ALVAREZ 5.5 Quando Maicon aumenta il ritmo va fuori giri.

IZCO 5.5 Si batte ma alla fine viene travolto.

GUARENTE 5 Confuso e disordinato.

PLASIL 5.5 Insieme a Rolin è uno dei pochi vicini alla sufficienza.

BARRIENTOS 5 Pomeriggio con la testa già alle vacanze.

LETO 5.5 Si batte come un leone contro Castan ma non tira mai in porta. Monzon (22’ st) 5 Entra a giochi fatti ma non dà nessun contributo.

CASTRO 5 Anonimo, si fa pescare sempre in fuorigioco. Bergessio (15’ st) 5 Si perde tra Benatia e Castan.

All. DE CANIO 5 Giocare senza attaccanti è dura. Ma il Catania visto all’Olimpico è sembrato quasi rassegnato.

ARBITRO

GERVASONI 5 E’ un mistero come non sanzioni con il rigore il fallo di Legrottaglie su Gervinho. Per il resto, qualche cartellino di troppo in una gara senza sussulti.