Richard Gere: barbone ignorato

Time-Out-of-Mind-richard-gere-02

Richard Gere è stato per anni il sex symbol, sogno delle donne di tutto il mondo che, con Pretty Woman, lo elessero come sogno erotico incontrastato. Anche People nel 1999, lo elesse l’uomo più sexy di tutto il pianeta ma quanto stiamo per svelarvi, vi farà capire che spesso non è la persona in sé a meritare l’attenzione del pubblico, quanto l’idea che quest’ultimo ha del suo personaggio. Prova ne è il messaggio recente pubblicato su Facebook dallo stesso attore, accanto ad una foto che lo ritrae seduto a terra, nelle vesti di un barbone. Gere era sul set di Time out of Mind, che lo vede protagonista nel ruolo di un barbone che cerca di abbandonare la strada per ricongiunsi con la figlia che non vede da tempo.

Richard Gere ha avuto la prova che, se non fosse per il suo nome, nessuno gli darebbe ma credito. Nei panni di un senzatetto infatti, si è visto letteralmente ignorare dalle persone che gli stavano accanto. Dice di aver capito cosa significhi essere un barbone. Vedeva la gente passargli accanto per lanciargli anche occhiatacce. Ne parla dicendo che si tratta di un’esperienza che non dimenticherà mai più. Nessuno ha dato nemmeno un centesimo al Gere barbone ma soltanto una donna si è mostrata gentile, offrendogli qualcosa da mangiare.

Questa rappresenta la seconda prova su quanto detto in principio, dopo quella mostrataci dal famosissimo violinista Bell. All’epoca, il Washington Post lo aveva messo a suonare in una stazione metropolitana. Il notissimo musicista rimase pietrificato nel vedere che la sua musica si perdeva nell’aria senza che nessuno potesse apprezzarla.