Ramazzotti e Pellegrinelli: Il loro ricevimento nunziale in collina

Cattura

Lui intona Un angelo disteso al sole e a lei si riempiono gli occhi di lacrime. Intorno pochi e fortunati ospiti assistono al concerto privato di Eros Ramazzotti per Marica Pellegrinelli in occasione della loro festa di nozze: l’emozione è da pelle d’oca. “Non chiedi libertà, lo sai non sono io, a incatenarti qua, il sentimento va già libero da sé…”. Nella splendida cornice di colline e vigneti piemontesi la coppia ha voluto rinnovare la promessa di matrimonio scambiata all’inizio di giugno durante una breve cerimonia civile a Milano. Per farlo, hanno scelto la settecentesca Villa Sparina a Monterotondo di Gavi (dove pochi giorni fa si è sposata anche la figlia di Diego Abatantuono), che è il loro luogo del cuore: è qui che Eros ha portato Marica per la prima fuga d’amore. “Tu quanto amore dai, in cambio niente vuoi…”. Ed è qui che lui torna dopo ogni sfibrante tournée per rigenerarsi nel silenzio, in mezzo alla natura. Tanto da averci anche comprato casa, a soli pochi chilometri di distanza dal lussuoso resort. “Ma tu chi sei? Ci credi che non lo so dire? Un angelo disteso al sole che è caduto qua, nuda verità, e fa l’amore anche l’anima”.La coppia si era sposata quasi di nascosto il 6 giugno al Palazzo Reale di Milano alla presenza dei soli testimoni. Poi, come annunciato, Eros e Marica si sono concessi il lusso di una festa con amici e parenti. Entrambi elegantissimi, in abiti Valentino: lui in blu, mentre lei era avvolta in un meraviglioso vestito bianco di tulle con uno spartito dipinto sulla lunga gonna con lo strascico. Radiosa con i fiori bianchi annodati nei capelli e il bouquet di camelie e bacche di more a richiamare la decorazione di note sul vestito. Dopo l’aperitivo in giardino, la cena si è svolta nella cantina del ristorante La Gallina, parte del resort, fino al clou della serata: il suggestivo concerto. A cantare non c’era solo Eros, che ha abbandonato giacca e cravatta infilandosi una semplice T-shirt, ma molti amici della coppia: da Gianni Morandi a Laura Pausini, da Biagio Antonacci a Max Pezzali. Una festa bellissima sebbene più intima e sobria di quella che Eros aveva voluto nel 1998, sposandosi con Michelle Hunziker al castello di Bracciano. Si sa: l’amore trasforma. Già all’inzio della travolgente relazione, il divo del pop italiano da 55 milioni di dischi aveva dichiarato di voler sposare Marica purché «sia qualcosa di compieta- mente diverso da quella festa esagerata. Qualcosa di intimo». Girata la boa dei 50 anni, l’ex ragazzo delle case popolari romane ha raffinato i suoi gusti grazie anche alla giovane moglie bergamasca che ha conosciuto cinque anni fa. Marica è elegantissima, raffinata (ha preso lezioni di dizione per eliminare l’accento orobico) e riservata per natura. Raramente concede interviste e quelle poche volte si autodefinisce una maestrina: «Non delego la gestione della casa né della bambina, faccio tutto io, ho imparato da mia madre». Nonostante sia poco più che una ragazza («prima di conoscere Eros andavo in discoteca tre volte la settimana»), ha già dato una figlia al cantante, la piccola Raffaela Maria, nata quasi tre anni fa, alla quale il padre ha dedicato i versi di Tempesta di stelle: “Prometto che saprò difenderti, lasciandoti libera di imparare a volare”. Una bambina «fortemente voluta», come hanno raccontato. Un regalo che lei ha voluto fargli subito, con generosità: «Avrei potuto divertirmi e impegnarmi nel lavoro ancora qualche anno». Annunciando poi di volerne molti altri. “Ti sposerò perché mi sai comprendere”, cantava Eros nel 1988, anno nel quale è nata Marica. Ventanni dopo la loro storia è nata per caso ed è romantica come una canzone. Lei lavorava come modella a Monaco di Baviera, sognando di diventare attrice. Lui doveva ricevere un premio ai Wind Music Awards daH’amica Monica Beliucci che, all’ultimo, non era disponibile. Chi scegliere? Eros vede le foto di Marica e se ne innamora ancora prima d’in- contrarla. La fa chiamare. Lei chiede: «Mi pagate?». La risposta è no. «Allora non ci vengo». Le spiegano che Eros Ramaz- zotti l’ha scelta personalmente. Come resistere? Lui parte subito con una corte serrata, il resto è storia e mille canzoni d’amore.