Raffaella Fico: “Chiamatemi signora Tozzi”

Cattura

Certo, il risultato è al fotofinish. Ma Raffaella Fico dovrà ammettere di essere stata battuta in velocità dal suo ex: l’annuncio del fidanzamento ufficiale della Fico con Gianluca Tozzi è arrivato la scorsa settimana una manciata di ore dopo che quello di Mario Balotelli e Fanny Neguesha aveva fatto il giro del mondo. Più ampia, inevitabilmente, la risonanza per il gesto di Balotelli, in quanto bomber di fama mondiale. Più grosso, però, il brillante che ora troneggia sull’anulare di Raffaella, rispetto a quello ricevuto da Fanny. Quindi, volendo ragionare “un tanto al chilo”, la soubrette napoletana sotto questo aspetto dà i punti alla belga. La notizia che la signorina Fico diventerà la signora Tozzi è arrivata nei giorni scorsi, mentre la coppia era a Ibiza insieme con il papà di lui, il cantante Umberto Tozzi: una sorta di prova ufficiale di vacanza in famiglia, si direbbe, con “suocero” e “nuora” perfettamente a loro agio nei rispettivi ruoli. Il tutto è avvenuto, come regola vuole, sui social network, con un post di Gianluca su Instagram («Ha detto sì… E sarà per sempre») accompagnato da una foto di due mani intrecciate, una delle quali impreziosita da un bellissimo solitario (l’altra, quella preceduta da un polso irsuto, è di Tozzi: la Fico si è sempre mostrata tricologicamente ineccepibile). La storia tra la modella e showgirl e il figlio di Umberto Tozzi dura dal 2013. Gianluca «è una persona importante, speciale. Sa quello che ho passato, mi è stato sempre vicino dandomi forza e coraggio e mi accompagna dappertutto», diceva di lui Raffaella alcuni mesi fa. E con «quello che ho passato» si riferiva alla controversia con Mario Balotelli per l’accertamento della paternità della piccola Pia, nata nel dicembre 2012 (dopo che la coppia era “scoppiata” nell’aprile precedente) e riconosciuta come figlia del calciatore soltanto il 5 febbraio scorso. Ecco, oggi questo anello, anzi questi anelli e i matrimoni che arriveranno, sembrano sancire l’inizio di un nuovo periodo, che al di là delle facili ironie sulla “gara dei fidanzamenti”, si spera meno conflittuale e più sereno per tutti. Mario va avanti per la sua strada con Fanny (vedi pag. 14), e possibilmente con qualche buon tiro in porta per la Nazionale azzurra in Brasile, Raffaella gongola tra le braccia protettive di Gianluca. In mezzo a queste due coppie, la piccola Pia, un anno e mezzo di vita e tutto il diritto a una quotidianità fatta soltanto di amore e sicurezza, potrà beneficiare della pace fatta tra mamma e papà. E forse anche dell’attenzione amorevole della fidanzata di papà e del fidanzato della mamma.