Raffaella Carrà contro Lorella Cuccarini: E’ guerra tra le più amate dagli italiani

E adesso che Raffaella Carré e Lorella Cuccarmi hanno litigato? Parteggiare per Luna oppure per l’altra sarà un dramma ansiogeno, come quando da bambini ci si sente chiedere con crudeltà: «Allora, vuoi più bene alla mamma o al papà?». Perché, in effetti, una è icona intergenerazionale, faceva l’amore da Trieste in giù con la stessa nonchalance con cui contava i fagioli in televisione e spopolava in Spagna e in Sudamerica. L’altra è una donna riuscita persino a partorire quattro creature mantenendo intatto uno stacco di coscia invidiabile. Tutte e due, scherzi a parte, professioniste coi fiocchi, di quelle che hanno ottenuto il successo a prezzo di sudore, costanza, impegno, senza mai nulla di regalato. Sembravano fatte per incontrarsi Sembravano fatte per incontrarsi e piacersi, presto o tardi, e l’occasione era arrivata proprio ora: Raffaella sta preparando uno show per Raiuno, che prende il titolo da una delle sue hit, Forte forte fortQ. Contatta proprio Lorella, la vuole accanto a sé. Lasciamo alla Cuccarini la ricostruzione dei fatti, riportandola testualmente dal suo profilo Twitter e dal suo blog, nel quale si rivolge personalmente alla Carré: «Non ci siamo incontrate per 30 anni. Spero di non incontrarti nei prossimi 30. Umanamente sei stata un’amara delusione», attacca Lorella in un post dal titolo “Buona fortuna Raffaella”.

La delusione e l’amarezza della Cuccarini prendono origine dalla sua sfumata partecipazione come giudice al nuovo programma targato Rai. «All’inizio di settembre sono stata chiamata da Raffaella Carré», scrive ancora Lorella. «Non mi sono trovata a un incontro formale come tanti, ma di fronte a una vera e propria dichiarazione d’amore. Raffaella ha avuto per me parole splendide. La trattativa con la Rai si chiude in tempi brevissimi e, sulla base degli impegni presi, programmo il lavoro a teatro con Rapunzel solo al Brancaccio di Roma». Sui giornali e su Internet, intanto, corrono le indiscrezioni sul suo imminente impegno televisivo. «Mi hanno parlato di certi ripensamenti» Ma nessuno conferma, né smentisce. «Per serieté, non ho mai rilasciato dichiarazioni in merito perché ritenevo opportuno fosse Raffaella la prima a dare la comunicazione ufficiale. Che non è arrivata. Anzi. Qualche giorno fa, Bibi Ballandi ha riferito al mio manager Lucio Presta che ci sono stati dei ripensamenti. Ballandi. Non una parola da parte di Raffaella. Non una spiegazione», è l’amara considerazione della showgirl, che decide di affidare il suo sfogo alla Rete perché: «Credo sia arrivato il momento di segnalare, pubblicamente, l’imbarbarimento a cui siamo arrivati.

Ormai da tempo non ci sono più regole. Non ci si può fidare di nessuno». «Vorrei credesse alla mia buona fede» E la Carré? Toma grahde, anche se soltanto all’ultimo minuto, perché riconosce Terrore commesso: «Trovo giusto che si sia profondamente offesa, ma vorrei che almeno credesse alla mia buona fede», ha detto la Raffa nazionale in una nota diramata il giorno dopo lo sfogo della Cuccarini. «Volevo fortemente Lorella Cuccarini come giudice nel nostro programma perché la stimo e per me è una straordinaria e completa sCarrà-Cuccarini_980x571howgirl, una autentica rarità nel panorama televisivo italiano». Ma strada facendola lavori ancora in corso, qualcosa non è andato come programmato all’inizio: «Nel tempo e nel corso delle riunioni è cambiato lo stile della giuria del talent show», ha spiegato la Carré, che ha poi ammesso: «Ho sbagliato a non chiamare personalmente Lorella e spiegarle direttamente cosa fosse successo. Mi dispiace profondamente di non aver fatto questo gesto, anche se ero presa da mille cose, avrei dovuto farlo e per questo le chiedo scusa in ritardo. Le auguro il più grande dei successi in teatro e spero mi saluti, se dovessimo incontrarci». Non si sa, al momento di andare in stampa, come abbia reagito Lorella a queste parole e se abbia intenzione di accettare le scuse di Raffaella. Per il momento lei dice solo che ha intenzione di voltare pagina. «La responsabile di tutto questo è uno dei personaggi che ho più amato nella mia infanzia e nella mia vita professionale. Il personaggio, appunto. La persona non la conoscevo affatto», aveva chiuso, durissima, nella polemica nota su Internet.