Provvidenza: Arrestato il ragazzo per spaccio di droga

Prowy non e morta. Sono sicuro che si è allontanata di sua iniziativa e che adesso non è a Messina”. Da più di cinque mesi sono queste le parole che Fabio Lo Schiavo, 28 anni, ripete ossessivamente per spiegare la scomparsa della sua fidanzata, la 27enne Provvidenza Grassi. La ragazza si è letteralmente volatilizzata da Messina lo scorso 10 luglio, da allora nessuno Tha più sentita, nessuno è riuscito a mettersi in contatto con i suoi due cellulari. Con la giovane siciliana è sparita anche la sua auto, una Seicento bianca che non è mai più stata ritrovata. Al momento non ci sono persone indagate i carabinieri continuano a investigare a 360 gradi. Ma per la prima volta un ombra è scesa su uno dei maggiori protagonisti di questo giallo: proprio il fidanzato di Prowy, Fabio. “UN’ATTIVITÀ SISTEMATICA” Il ragazzo, figlio di un carabiniere della zona e fidanzato con Provvidenza da due anni, è stato infatti arrestato con laccusa di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti. Fabio è finito dietro le sbarre lo scorso 17 dicembre. È stato arrestato nellambito di un’inchiesta affidata al sostituto procuratore Diego Capece Minuto- Io. Proprio il magistrato ha detto: «Fabio Lo Schiavo svolge un’attività di spaccio sistematica e attuale». Ma esiste un legame fra questo capitolo buio della vita di Fabio e la scomparsa della povera Prowy, che si era fidanzata con lui dopo il fallimento di un matrimonio durato due anni? Questo ancora non si sa, ma gli stessi inquirenti hanno fatto emergere una maggiore attenzione nei confronti del ragazzo. Molte voci di paese danno infatti Prowy in difficoltà proprio per una questione di droga. Alcuni amici che hanno voluto restare anonimi hanno detto nei mesi scorsi a Giallo: «Prowy era finita in un brutto giro, temiamo che qualcuno le abbia fatto del male per questo». TROPPE COSE NON TORNANO Per il momento, la famiglia di Prowidenza non commenta questo arresto. L’unica che fa trapelare i sentimenti di casa Grassi è la sorella di Prowy, Giovanna. Sulla sua pagina Facebook ha scritto: «Sono felice, il Signore è grande». Fin dai primi giorni successivi alla scomparsa di Provvidenza noi di Giallo avevamo evidenziato alcune incongruenze relativamente alla figura di questo ragazzo. E ai suoi racconti. Fabio, infatti, ha sempre detto di aver passato una serata tranquilla con la sua fidanzata il 9 luglio. Eppure, un messaggio scritto da Prowy a un’amica quella stessa sera lo smaschera. «Sono qui che litigo con lui», aveva raccontato Prowy sul suo profilo Facebook. Fabio ha anche sempre detto di non sapere che fine abbia fatto la sua fidanzata. Aggiungendo che è sicuramente viva e che si trova lontano da Messina. Senza però spiegare i motivi che lo portano ad avere questa certezza. Resta ancora un altro punto oscuro: il giorno prima della scomparsa, Provvidenza, che lavorava in un negozio di detersivi di Messina, si è fatta prestare lauto per un quarto d ora da una collega. Era apparsa un po’ preoccupata ed è andata via senza dare spiegazioni. Dove andata? A tutti questi interrogativi cercano di rispondere gli inquirenti che adesso, con l’arresto di Fabio, avranno la possibilità di monitorare più da vicino le parole e i comportamenti dell’ultima persona che ha visto Prowidenza prima che lei sparisse nel nulla. E che non ha mai convinto nessuno, con le sue diverse spiegazioni.