PRESTITI PER PENSIONATI E ANZIANI 2016

Ad oggi una delle categorie più in difficoltà è quella dei pensionati. Per loro avere accesso ad un prestito diventa sempre più difficoltoso. Il motivo è semplice: le pensioni degli anziani italiani sono basse e, spesso, non sono una garanzia sufficiente per gli istituti di credito che quindi negano i prestiti.

Dato il particolare momento le Banche sono molto selettive e, se non sono pienamente certe di poter rientrare in possesso del capitale erogato, non avallano il prestito.

Un problema era sempre rappresentato dall’età dei pensionati e anziani che possono accedere al prestito. Infatti una persona avanti con l’èta è a rischio di insolvenza de facto, dovuta dal fatto che il rischio di morte è più alto rispetto un individuo più giovane.

Normalmente si può usufruire di un prestito per gli anziani e pensionati che non hanno superato gli 80 anni. Anche se attualmente esistono alcune utili soluzioni per richiedere prestiti per pensionati fino a 90 anni.

Vediamo insieme una panoramica sui prestiti per anziani più convenienti, senza dimenticare che il pensionato resta comunque un buon cliente per le banche in quanto l’istituto di credito è certo del fatto che ogni mese l’INPS eroghi la pensione.

I migliori prestiti per pensionati: la banche erogatrici

PRESTITO PERSONALE BNL: Questo prestito ha una quota massima fissa di 90 mila euro. Grazie ad un accordo con l’INPS i tassi di interesse sono comunque vantaggiosi e rimangono intorno all’8%.

INTESA SAN PAOLO: Il più grande istituto di credito italiano offre ai pensionati fino a 75 mila euro rimborsabili con un massimo di 120 rate. L’importo delle rate parte da un minimo di 80 euro fino ad arrivare ad un massimo di un quinto della pensione. Il prestito è coperto da assicurazione e può essere erogato solo agli anziani che avranno meno di 85 anni al termine del finanziamento.

UNICREDIT: Questo istituto di credito eroga prestiti con la cessione del quinto della pensione. Così facendo si possono ottenere fino a 69 mila euro che vanno restituiti in massimo 120 arte mensili.

Essendo prestiti personali non serve motivare la richiesta.

Prestiti per anziani senza pensione

Un discorso a parte va fatto per gli anziani che vogliono accedere ad un credito ma hanno avuto segnalazioni per protesto o criticità. Vi tranquillizziamo subito: il modo esiste ed è la cessione del quinto della pensione.

Ciò permette di avere accesso al credito in modo rapido e di non avere problemi con l’istituto bancario che sarà del tutto tutelato in quanto l’INPS stesso verserà quanto richiesto.

In tal modo potrete avere accesso al credito a condizioni più vantaggiose rispetto ai normali prestiti.

Per tutti gli anziani che non hanno la pensione, o solo quella minima,e che comunque hanno bisogno di un aiuto per arrivare a fine mese esistono i piccoli prestiti personali che permettono di poter usufruire senza garanzie, fino ad un massimo di € 1500,00

Da dove iniziare se siete anziani e volete chiedere un prestito? Molto semplice: fatevi fare qualche preventivo da finanziarie,sicuramente dove vivete qualcosa c’è oppure cercate anche on line. Ci sono motori di ricerca appositi che , dopo aver fornito pochi dati, possono stamparvi un prospetto di credito e darvi una prima idea di ciò a cui andrete incontro. Quando avrete in mano questi preventivi provate comunque a rivolgervi alla vostra Banca di fiducia, fate vedere loro le carte e chiedete un prestito a condizioni più vantaggiose.

Se pensate di aver bisogno di un aiuto pratico del campo rivolgetevi ad un consulente finanziario. Con una piccola provvigione si occuperà di tutta la burocrazia ed inoltre, vi aiuterà a rivolgervi all’istituto di credito più adatto alle vostre esigenze.