Nina Zille e Neffa non si nascondo più. Adesso cè la prova del bacio

nina_zilli_neffa_cover-624x399

Colonna sonora caratterizzata dalle note dell’amore quella di Nina Zilli e Neffa, voci del panorama musicale amalgamate in un romantico duetto estivo. Ormai è ufficiale: dopo il primo avvistamento a Milano, tra baci appassionati e passeggiate mano nella mano, si replica nella capitale, al termine del concerto a Villa Ada che ha visto protagonista proprio la simpatica cantante piacentina. La relazione tra i due durerebbe già da qualche mese, da quando si sono incrociati a Bologna, dove Neffa vive da oltre quarant’anni e Nina ha comprato casa. Una svolta radicale per l’artista emiliana che. per il suo nuovo amore, ha detto addio allo storico fidanzato Riccardo (libertini. trombettista della sua band. Una storia lunghissima, a detta della Zilli, «il record personale assoluto di durata». Messa in forse, però, a febbraio dei 2012, dai pettegolezzi che la volevano vicina a Luca Bizzarri in occasione del Festival di Sanremo. Chiacchiere che lei ha subito smentito facendosi rivedere insieme a Riccardo. A distanza di pochi mesi, però, la musica è cambiata. Al fianco della cantante di 50mila adesso c’è Neffa. E i ben informati non escludono che i due artisti stiano addirittura progettando di mettere su casa insieme, a Milano. Intenzioni serie, come si vede da questi scatti romani in cui appaioni in perfetta sintonia. Tra una tappa al bar, una passeggiata e, infine, un’uscita notturna per uno spuntino spartano a base di pizza e acqua minerale. Un amore, il loro, basato sulle piccole cose. A quanto pare, però, le più importanti per gettare le basi di una relazione a lungo termine, inevitabilmente condita dalla comune passione per la canzone. Sulla scena musicale dagli anni Ottanta, Neffa ha raggiunto la popolarità nel 1996 con il disco d’oro Aspettando il sole: un successo che lo ha portato fino ai risultati odierni, con un nuovo album in arrivo dopo quattro anni di silenzio e una collaborazione con il collega Fabri Fibra, per il pezzo Panico. Lei, invece, dopo una veloce esperienza come veejay di MTV e co-conduttrice con Red Ronnie nell’ultima edizione del Roxy Bar, ha scalato le vette delle classifiche nel 2009 con 50mila, una canzone che è stata inclusa nella colonna sonora del film di Ferzan Ozpetek, Mine vaganti. E poi è arrivata la sua consacrazione al Festival di Sanremo 2012 con Per sempre. Qualche mese fa la Zilli è stata contattata dal trombettista Fabrizio Bosso, che ha deciso di coinvolgerla in un omaggio alle leggendarie voci della musica nera. Così la cantante è impegnata nel tour We Love You, Jazz’n ’Soul, che si concluderà il 19 ottobre al Festival d’autunno, al Teatro Politeama di Catanzaro. Nel repertorio della coppia ci sono classici del soul e non solo e rivivono i successi dei grandi cantanti: da Nina Simone a Etta James, passando per Marvin Gaye, Otis Redding e Sam Cooke. Senza dimenticare Amy Winehouse, la cantautrice britannica prematuramente scomparsa nel luglio del 2011, alla quale Nina aveva già reso omaggio nel corso del Festival di Sanremo 2012, sfoggiando la famosa “cofana”, un’acconciatura cotonata in perfetto stile anni Cinquanta, look prediletto da Mina e daH’indimenticata interprete londinese. Insomma, anche artisticamente Neffa e Nina hanno tutte le carte in regola per risultare vincenti. E, poi, il rapper di Salerno non ha mai negato di avere un certo successo con le donne: «Come dice Elio (delle Storie Tese) si diventa cantanti soprattutto per rimorchiare. Io, fino a qualche anno fa, alle feste ero solo quello che cambiava i dischi, Ma adesso recupero », aveva raccontato. E così sembra proprio aver fatto… con la Zilli!