Nicole Minetti senza pace: La colf denuncia d’Alessio junior

Non c’è pace per Claudio D’Alessio e Nicole Minetti. La coppia si ritrova di nuovo nel centro del mirino per l’ennesimo incidente di percorso: avrebbe infatti turbato il sonno della loro collaboratrice domestica (ormai ex), che si è rivolta alla polizia denunciando il figlio del cantante napoletano Gigi per minacce e aggressione. Rientrando una sera nel loro appartamento ai Parioli, Claudio e Nicole avrebbero esagerato con risate e strilli, fino a svegliare e spaventare la colf. A questo punto, le versioni delle due parti non coincidono: secondo la donna, di origini ucraine, D’Alessio l’avrebbe insultata, spinta e aggredita, mettendola alla porta e gettandole i bagagli sul pianerottolo. Il giorno dopo, ancora traumatizzata, la signora è andata al pronto soccorso dell’ospedale San Filippo Neri di Roma, lasciando la struttura con tre giorni di prognosi per stato d’ansia e contusioni multiple. Infine ha sporto denuncia contro D’Alessio, precisando di non essere stata mai regolarmente assunta da lui, di essere in attesa di mensilità arretrate e di aver ricevuto minacce. Ben diversa la versione del padrone di casa. Secondo lui, la colf avrebbe espresso più volte l’intenzione di rovinarlo, dal punto di vista economico e non solo. Cattura

«Era da un po’ che mostrava insofferenza e non perdeva occasione per rispondermi male. Mi viene da dire che aveva già intenzione di andarsene e che cercava un pretesto che facesse scalpore», ha spiegato il figlio di Gigi. E ha aggiunto: «È tutta una montatura. Non mi sarei mai permesso di alzare le mani su una donna, di quell’età poi. Anzi, sono io che ho dovuto toglierle dalle mani una sedia che voleva scagliarmi addosso». E le presunte minacce? «Quando se n’è andata, ha portato via una copia delle chiavi di casa», ha spiegato Claudio. «A- vevo paura potesse entrare quando non c’eravamo o stavamo dormendo: le ho solo detto che rivolevo le chiavi e che era inutile non darmele perché sapevo dove rintracciarla», ha continuato. La versione di D’Alessio è già agli atti delle autorità, che poi hanno ascoltato la Minetti come persona informata sui fatti. La verità di solito sta nel mezzo. Ma, in questo caso, è probabile che sarà il tribunale a dover dire la parola definitiva. E un momento delicato per la coppia. Qualche giorno fa, dopo essere entrata nel terzo mese di gravidanza, l’igienista dentale era corsa in ospedale accusando forti dolori. Di lì a poco, la brutta notizia: un a- borto spontaneo le aveva portato via il bimbo che aspettava. Dopo un periodo di isolamento, trascorso a Rimini con la famiglia, Nicole è poi partita con il suo compagno verso una meta esotica. Alle amiche avrebbe confidato la volontà di voler riprovare presto a diventare mamma.