Munafò: “Con Ema altro che convivenza, aspetto le nozze e due gemelli”

Fra il trono di Uomini e donne e lo studio ovale della Casa Bianca c’è una bella differenza. Ma per mettere a tacere gufi e detrattori, Anna Munafò sceglie la celebre frase di Barack Obama “Il meglio deve ancora venire”. Sì, perché la sua storia d’amore, appena cominciata, con Emanuele Trimarchi non è finita in tempi record come molti malignavamo. Anzi: la Munafò, più innamorata che mai, si appresta a compiere dei passi importantissimi accanto all’ex corteggiatore. Anna, sul Web circola la voce di un “crack” prematuro fra te ed Emanuele. Da dove nascono tutte queste illazioni? «Su Internet circola di tutto, comprese le infamie. Da una foto scattata male, in cui magari uno dei due sta semplicemente pensando ai fatti suoi, saltano fuori commenti del tipo: “Hanno litigato, si sono lasciati”». Eppure, c’è chi sostiene che Emanuele, con cui eri in vacanza, sia rientrato in anticipo per “incompatibilità di coppia”. «Non è tornato a casa prima. La nostra vacanza è durata quattro giorni. Siamo partiti per l’Austria, siamo tornati a casa e lui ha ripreso tranquillamente con il suo lavoro». E allora da dove è nato il putiferio? «Ci hanno fatto ima fotografia fuori da un albergo. Eravamo fermi, in piedi, con il viso assonnato perché ci eravamo alzati da poco. Mentre guardava verso la hall, Emanuele si è accorto di una persona con il telefonino in mano e nel frattempo mi ha detto: “Amo’ non è che quello là ci sta facendo ima fotografia?”. E infatti così è stato: quella foto ha fatto il giro del Web!». Perché la foto è stata equivocata? «Forse perché avevamo un’espressione spazientita: stavamo aspettavando da più di mezz’ora delle persone che dovevano venirci a prendere. Ma da qui a dire che siamo in crisi ce ne vuole!». Quindi niente crisi, insomma, tra voi è tutto a posto. «Stiamo bene, siamo felici. E poi ho conosciuto un “nuovo” Emanuele». “Nuovo” rispetto alle esterne del programma? «Sì, lontano dalle telecamere ho scoperto che è dolce da morire. Abbiamo due caratteri molto forti e tendiamo allo scontro. Ciò che emergeva in televisione era ima sfida tra me e lui: perdeva chi mollava prima. Ma, nella vita, questa sfida è andata sfumando e ora sta emergendo il lato più tenero di ognuno». «Dopo “tira e molla” e litigi» Com’è andata la mini vacanza austriaca? «Sono stati quattro giorni bellissimi. Dopo cinque mesi e mezzo di tira e molla e di litigi, mi è sembrato di camminare sulle nuvole. E ora, quando mi metto a parlare di Emanuele, divento una stupidina…». Sei solo innamorata… «Sì, lo sono. Lo siamo». Tu vivi a Milazzo (in provincia di Messina, ndr), lui a Roma. Credi ai rapporti a distanza? «No, non ci ho mai creduto né ci crederò mai. Ho avuto un fidanzato che abitava lontano ed è andata male. Ci sono coppie che riescono ad andare avanti anche a distanza, io invece non ci sono proprio portata. E nemmeno Emanuele». Allora che farete? Tenterete il passo della convivenza? «Più che per la convivenza sono pronta per un passo un po’ più lungo. Non sono vecchia, ma non ho nemmeno 18 anni. E lui desidera la stessa cosa». Che cosa? Il matrimonio? «Adesso vediamo come va. Intanto dobbiamo capire se andare a vivere da lui a Roma o da me in Sicilia. Sicuramente vogliamo metter su una casa tutta nostra». «L’importante è che sia sano» Ai figli ci pensate? «Io ho i genitori giovani, lui pure. I miei mi hanno avuta a 22 anni: spero di farmi una famiglia presto e non aspettare troppo». Maschio o femmina? «L’importante è che sia sano. Se poi arrivassero due gemelli, un maschietto e una femminuccia, sa- I rebbe veramente il top!». Marco Fantini, che j hai scartato, è diventato il nuovo tronista. i Rammarico? «Nessun rammarico, ho I sempre sostenuto che sa- I rei stata felice se Marco fosse salito sul trono». Nella scelta tra Emanuele e Marco, Maria ^ ti ha dato qualche 1 j suggerimento? «Non mi ha dato al- I cun consiglio, ma mi ha sempre detto di seguire il cuore». Com’è da vicino Maria De Filippi? «È forte, sembra che ti legga nel pensiero. Io non aprivo bocca e lei sapeva già che cosa stessi pensando in quel momento». «Non vado a cercare nulla» Che cosa hai tratto da questa esperienza televisiva? «Quello che volevo l’ho ottenuto, cioè l’amore. Per il resto, ho iniziato a lavorare in televisione un po’ di anni fa, ho fatto una scuola di cinema e teatro, ho condotto un programma, quindi ho lavorato nel mondo dello spettacolo. Ne sono uscita perché il mio lavoro è un altro, c’è l’azienda di mio padre che ho sempre portato avanti. Non ho particolari ambizioni. Certo, se mi proponessero qualcosa d’interessante, ben venga. Però, sia chiaro, io non vado a cercare nulla». Qualcuno dice che potresti tornare a Uomini e donne, ma non come concorrente,.. «E allora che ci dovrei andare a fare? Io a dire la verità non so nulla, ma essere chiamata da Maria è sempre un onore».