Monica Bellucci: “A 50 anni per la prima volta sono sola”

bellucci

La diva italiana più famosa del mondo ha parlato a cuore aperto della sua separazione da Cassel: «Non so se lui abbia un’altra, io sono single; per la prima volta nella mia vita non ho un uomo al fianco. Fra noi c’era un’attrazione irresistibile, ma ci siamo evoluti in modo diverso». Poi per la prima volta ha smentito le voci di una sua omosessualità: «Mai provato attrazione per le donne»

AIla vigilia dei 50 anni la diva italiana più desiderata del mondo è single. Sola e quasi malinconica ha confessato: «Per la prima volta in vita mia non ho un uomo al fianco». Monica Beliucci, in un’intervista al Corriere della Sera ha parlato per la prima volta della fine del matrimonio con Vincent Cassel, il padre delle sue due figlie, Deva, 9 e Léonie, 3: «È durata diciotto anni. Ci siamo conosciuti sul set di un film, L’appartement. Un’attrazione irresistibile ». «Era un rapporto che non aveva più ragione d’essere. Ci siamo evoluti in modo diverso, eravamo due storie parallele che non si incrociavano più». «Nel nostro mestiere non esiste la quotidianità. Non ha senso chiedersi: cos’hai fatto, chi hai visto. Del resto, in ogni coppia c’è uno spazio comune e uno per se stessi. Oggi ci lega ancora un grande affetto: io correrei se lui avesse bisogno, e so che lui farebbe lo stesso». Dopo aver trascorso le feste con la famiglia e l’ex marito, in montagna in Svizzera, la Bellucci è tornata sul set del nuovo film di Kusturica. E Cassel? «Con Monica continuiamo a vederci, a condividere tante cose nell interesse delle bambine, e non solo», ha spiegato il divo francese. «Alla fine, in realtà, non è cambiato niente. E solo che non siamo più sposati ». «Non so se lui abbia un’altra. Io sono single», dice l’attrice che poi prova a mettere fine alle voci di una sua presunta omosessualità che da anni la inseguono: «Non ho mai provato attrazione per le donne, se non per gioco; se fossi stata omosessuale, la mia vita sarebbe stata più semplice…». Smentisce anche il flirt con un magnate azero, Telman Ismailov («Ho partecipato a una sua serata in Turchia, c’era anche Richard Gere; e pure sua moglie»), e facendo un bilancio della propria vita privata spiega: «Lavoro sull’introspezione: guardo dentro me stessa». Rivelando un metodo particolare: «Ho provato l’ipnosi, ho ritrovato ricordi della mia infanzia che avevo rimosso». Lei che ha tanto amato dice di essere stata «molto odiata da uomini che non mi volevano proteggere, ma possedere». Ma poi assicura: «Non è vero che tutti ci provano. Anzi. La bellezza a volte intimorisce, crea una distanza». Infine la considerazione più amara: «Ho pagato un prezzo altissimo per la mia indipendenza». Ma a 50 anni per Monica comincia un’altra vita.