Milly Carlucci: “Alena Seredova vieni a ballare con me”

Per i 10 anni di “Ballando con le Stelle” la conduttrice prepara un’edizione pirotecnica: «Anche se la Rai ci ha tagliato il budget vi faremo sognare: ho contattato Alena Seredova; vorrei Adriano Celentano e Claudia Mori. Faremo un cast all’insegna di fantasia e sex-appeal»

E’ iniziato il conto alla rovescia per l’edizione numero dieci di Ballando con le Stelle che andrà in onda dal 4 ottobre su Rai Uno. Per Milly Cariucci l’estate è frenetica: «Quest’anno c’è ancora più aspettativa: tutti mi chiedono un cast stellare. Farò solo qualche giorno di vacanza ma con telefono e computer sempre accesi… Vorrei scegliere i concorrenti entro fine mese perché il 15 settembre già cominciamo gli allenamenti». Mai come quest’anno la Rai ha chiesto di contenere i costi. E il budget della trasmissione è stato ridotto. «Stiamo contando i centesimi, ma ce la dobbiamo fare senza dare la sensazione che sia l’anno dei tagli. Rispetto all’anno scorso il budget è stato tagliato moltissimo, almeno il 40 per cento. Siamo il programma che incassa di più in termini di sponsor e telepromozioni, ma in Ballando con le stelleRai tutti stiamo facendo sacrifici. Non lo vivo come un torto personale, però obiettivamente è difficile mettere in piedi un bel cast.

Ci troviamo in difficoltà soprattutto coi personaggi internazionali che quest’anno vorrei portare: nel resto del mondo programma importante, corrisponde a cachet importante. Solo in Italia non è così…». Che sorprese riserverà l’edizione dei dieci anni? «Tantissime, ma non ci autocelebrere- mo. Sarà l’anno del sogno. Ne abbiamo bisogno per superare il grigiore del presente. Le parole d’ordine saranno fantasia e sex appeal». Il “sogno” proibito? «Adriano Celentano, genio dell’immagine e della comunicazione: sarebbe formidabile averlo. Anzi, mi piacerebbe che ballasse con la moglie Claudia Mori. Ho lavorato con Adriano più volte in passato; in uno speciale tantissimi anni fa e ho anche avuto una piccola parte in un suo film, Il bisbetico domato». Pare che sia già chiuso il contratto di Giorgio Albertazzi. «Chiuso no, ma abbiamo un fitto dialogo. Ci interessa moltissimo… Un vero e proprio mito che si met- terebbe in gioco con leggerezza in un programma tv. Il messaggio che deve passare è: sorprendersi sempre, come nella vita».

E il cast femminile? «Mai come per le donne la linea è sogno e sensualità. Cerchiamo concorrenti in cui le spettatrici possano identificarsi: che possano affascinare, ma anche far discutere». Alena Seredova sarebbe perfetta. Dopo l’addio a Buffon è la donna del momento: tutti parlano di lei… «È un nome che valutiamo, abbiamo fatto una riflessione e ci siamo anche sentite. Ha una storia personale difficile ed è di sicuro interessante». Il concorrente di Ballando che in assoluto l’ha sorpresa di più? «Bobo Vieri: è l’opposto di come appare. Si è rivelato un ragazzo di cuore, ma spesso si chiude per difendersi». Lei ha condotto di tutto in tv. Ha pensato di dire basta a Ballando? «No. È la summa di tutto quello che mi piace: ballo, musica, performance teatrale. Se solo avessi carta bianca sui tempi e il denaro…». Se avesse carta bianca… «In passato ho cercato Bill Clinton. Oggi mi piacerebbe la principessa Carolina di Monaco. Icona di eleganza e bellezza: madre e moglie con una vita tormentata». Sul suo sito ha appena lanciato l’iniziativa Cronista per caso. Di cosa si tratta? «Chiunque può inviarci il reportage di feste, eventi musicali e di ballo in giro per l’Italia: video e foto. Premieremo il più curioso». Niente vacanze quest’anno… «Ma appena avrò tempo organizzerò un viaggio in Nepal o in Tibet».