Miley Cyrus: Da Topolina a Topolona

Miley Cyrus

C’era una volta una dolce ragazzina dalla doppia vita: studentessa con un papà affettuoso e tanti amici che la amavano; cantante dotata e idolo delle folle. La prerogativa per la ragazzina in questione era tenere separate le due identità e restare una dolce adolescente con i piedi per terra. Curiosamente, questa è la trama di Hannah Montana, della Disney. Curiosamente, questa è la parte che qualche anno fa interpretava Miley Cyrus. Ancor più curiosamente, nella serie tv la Cyrus manteneva il suo nome – Miley – e… il suo papà, Billy, suo agente anche nella vita reale. A differenza di quanto accadeva nella serie, dove Miley rimaneva una ragazzina acqua e sapone, qualcosa nella vita reale sembra essere andato storto trasformando la dolce e timida cantante colma di buoni sentimenti in un’icona del trash e della volgarità. Miley è fuori controllo, e negli ultimi mesi ha dato il peggio di sé portando il fidanzato Liam Hemsworth a lasciarla, tra una performance ad alto tasso erotico ai Video Movie Award di MTV, dove si è strusciata con il cantante Robin Thickle, e facendo uscire il video “Wrecking Ball”, dove nel giro di pochi istanti la ritroviamo a leccare un martello e a cavalcare nuda una palla demolitrice. Cose successo alla giovane piccola stella della Disney? A chi dare la colpa? Tutti additano Miley, e persino il padre ammette di non aver svolto alla perfezione il suo compito, eppure… forse qualcuno dimenticherà che anche altre piccole stelle della Disney come Vanessa Hudgens e Selena Gomez hanno fatto scalpore con alcune delle loro scelte artistiche. Forse ciò che sfugge al pubblico perplesso da questo processo di trasformazione è il fatto che volenti o nolenti, le ex stelle Disney sono, ormai, ragazze di spettacolo. E spesso lo spettacolo chiede eccesso. L’unica cosa che si può sperare è che, invece di rivangare il passato, il pubblico faccia ragionare la bionda cantante. Perché essere famosi si può, anche senza rovinarsi la vita e la reputazione.