Micol Olivieri e Christian Massella: Finalmente marito e moglie

http://mzoologia.uprrp.edu/?where-to-buy-thesis where to buy thesis By on 16 luglio 2014
Cattura

go to site E’ stato un giorno magico, come l’avevo sempre immagino. Anzi, persino meglio: un matrimonio fresco, dinamico e giovane. Senza stress… Tutto all’aperto, nel verde, con tanti fiori e tante emozioni». Micol Olivieri, la giovanissima attrice di I Cesaroni, arrivata al settimo mese di gravidanza, ha detto sì al calciatore Christian Massella dopo meno di un armo d’amore. E nel loro giorno più bello, venerdì 11 luglio, in un casale a Roma, all’Olgiata, c’era solo “Diva e donna”: «È stata ima festa bellissima e anche la nostra bambina sembra aver apprezzato perché mi ha lasciato tranquilla tutto il giorno», racconta Micol. «Spesso gli sposi sono in ansia, più concentrati a intrattenere gli ospiti che a godersi il loro momento. Invece, nel nostro caso, non è stato così: abbiamo avuto tanti momenti per Catturanoi Io, Christian e la nostra bambina che in autunno verrà al mondo». «L’unica piccola preoccupazione è stata lapiog-gia: incombevano dei nuvoloni pazzeschi ed era tutto all’aperto. Per fortuna alla fine l’abbiamo scampata». È stata una festa country con cerimonia nel tardo pomeriggio e ricevimento nell’immenso giardino. Novanta gli invitati, più i bambini. E la sposa ha voluto rispettare la tradizione. «La sera prima sono andata a dormire a casa di mia zia, vicino al casale. Pratica-mente non ho chiuso occhio e all’alba, alle 6, ho iniziato a prepararmi», racconta. «Verso le quattro del pomeriggio mio papà è venuto a prendermi con una 500 bianca; mentre Christian è arrivato al casale in Vespa». Per entrambi gli sposi abiti dell’atelier Celli: «Io l’ho arricchito con una coroncina; una splendida cuffietta vintage anni Sessanta, delle sorelle Fontana». «La cerimonia è stata intensa, ma veloce. Ha celebrato un nostro amico, Davide Petrucci e ha saputo smorzare la tensione con un bellissimo discorso». I testimoni per lei sono stati la nonna Iolanda e la zia Cristina. Per lui, la sorella Jessica e il cugino Tiziano. Il momento più emozionante? Né il bacio né lo scambio delle fedi. «Abbiamo pianto quando è stato proiettato un video con le nostre foto più belle sulle note di Immagini lasciano il segno dei Tiromancino». Dopo il sì, aperitivo a bordo piscina e cena con un menu di carne a base di specialità deUTJmbria: «Ho una casa in montagna lì e adoro la cucina umbra». «Anche durante la serata non siamo mai stati tutti seduti ai tavoli, impettiti. Ma sempre in movimento». Stornelli romani e musica a tutto volume. Dopo il taglio della torta, gli sposi hanno fatto volare delle enormi lanterne rosa e bianche. Alle due del mattino si sono spente le luci. «Siamo tornati a casa con la nonna», sorride Micol. E il viaggio di nozze? Il sogno è Madagascar o Polinesia, ma è rimandato a dopo la nascita della bambina. Verrà al mondo a ottobre proprio quando sarà in onda la nuova stagione di I Cesaroni.

buy a business plan uk