Michele Cascavilla fa dimenticare Raoul Bova

trasferimento

Se è considerato una delle bellezze maschili più importanti del cinema italiano, Raoul Bova non è sicuramente quel che si potrebbe definire il marito ideale per quante sognano un uomo tutto casa chiesa predisposto alla fedeltà coniugale. La carriera da attore porta, per forza di cose, all’infedeltà, viste le numerose occasioni che le star del cinema hanno di tradire i propri coniugi. Oggi ne sa qualcosa Chiara Giordano, anonima veterinaria se non fosse per i suoi 13 anni di matrimonio con Raoul Bova.

Sono separati dal 2013 ma lui intanto ha già cancellato 13 anni della loro vita grazie all’attrice spagnola Rocio Munoz Morales che tra l’altro è in dolce attesa per rendere papà Bova. Per la Giordano fu un bruttissimo colpo ma ormai si dice rassegnata e serena. Lei con Raoul ha avuto due figli, ovvero Alessandro Leon e Francesco. Figlia di un noto avvocato matrimonialista, la donna ha finalmente un nuovo amore che risponde al nome di Michele Cascavilla, imprenditore milanese attualmente Ceo del marchio Lenzuolissimi.

L’uomo d’affari è noto proprio per via della sua azienda che vanta, tra i suoi trascorsi, anche la fornitura di lenzuola al Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, quando, nel 2009, Silvio Berlusconi trasferì all’ultimo momento il G8 ed ebbe così bisogno improvviso di lenzuola per le stanze dei vari Capi di Governo. Intervistato da un giornale, Cascavilla afferma che si trovò all’improvviso a trasformare una caserma in un hotel a cinque stelle. Poco male dato che i suoi corredi sono molto quotati.