Mentre Belen si sposa, il pensiero va a Fabrizio Corona che si trova in carcere

Quando il tuo/tua ex si sposa è tempo di bilanci. Parte inevivitabile, il gioco dei “se”. E se fossi io su quell’altare adesso? E se non avessimo finito malamente tirandoci dietro Playstation e piatti? E se avessimo avuto più pazienza, fossimo stati più maturi, se non avessimo considerato un difetto oltremodo gravissimo quello di non fare la differenziata? Si ricordano i motivi per cui ci si era innamorati. Mai quelli per cui ci si era disinnamorati. È la “sindrome Sliding Doors”, tradotto “porte scorrevoli”. È il titolo di un film del 1998 in cui Gwyneth Paltrow vive due diversi finali della storia con l’uomo che ama, a seconda che sia riuscita o meno a salire sulla metro prima che le porte si chiudessero. Porte chiuse, sbarre, carcere da oltre nove mesi a Opera e la prospettiva di passare lì altri 10 anni, una pena dura, durissima per Fabrizio Corona, l’ex re dei paparazzi ed ex storico di Belen, che si è sposata con Stefano De Martino venerdì 2 0 settembre. E non ci riesce difficile immaginarli, entrambi, in questi giorni, sottoporsi al fuoco di fila dei ricordi, dei “se”. La storia con Fabrizio è finita oltre un anno e mezzo fa, lei ha lasciato lui per Stefano De Martino, ci ha fatto un figlio a tempo di record, Santiago, nato lo scorso 9 aprile. L’amore, per la coppia alla Bonnie & Clyde che ci ha fatto divertire, indignare a volte e comunque stare sempre con il fiato sospeso, in attesa della prossima puntata (tra guai giudiziari, la difficile perdita di un bimbo che magari avrebbe potuto salvare la loro unione, scatti ad alto tasso erotico in riva al mare, video hot, litigi, valigie buttate in strada e riconciliazioni da soap) per quattro lunghi anni, è sicuramente finito. Ciò che resta è la nostalgia, l’affetto. E anche sofferenza. La showgirl argentina ha dichiarato: «Sapere che Fabrizio è rinchiuso in carcere mi rattrista molto». E riguardo alle nozze: «Non ragiono su come possa aver reagito lui. Penso che ora sia in una condizione disumana e basta». Tradisce tutta la tensione e la sofferenza anche mamma Gabriella, che visita regolarmente il figlio Fabrizio nel carcere di Opera a Milano e che ha detto, riguardo alle nozze della ex ragazza del figlio: «Lui non me ne ha mai parlato, ci sono cose ben più importanti, come il libro che sta scrivendo e che uscirà a breve. Ciò non toglie che io non ho niente contro di lei. Ho anche conosciuto Stefano e Santiago. Ed è stato un incontro molto affettuoso». Infatti tra l’ex suocera di Belen e la showgirl i rapporti sono sempre stati più che positivi, improntati da una grande stima reciproca. «Io ho voluto molto bene a Belen», ha detto Gabriella a Gente, nell’ultima intervista a due voci con il figlio. «È stata una presenza positiva nella vita di Fabrizio e anche nella mia. Era allegra, solare, a me ha fatto bene e mi ha anche aiutato a stare vicina a questo mio figlio imprendibile». Totalmente dalla sua parte, a sorpresa, anche quando quella che sarebbe potuta diventare sua nuora ha piantato dalla sera alla mattina Fabrizio per Stefano: «Lei ha avuto ragionissima a lasciarlo», ci aveva confidato. «Con Fabrizio aveva una vita troppo pesante, ogni giorno c’era un nuovo problema e a quell’età, aveva 27 anni, si vuole vivere più spensierati». A giudicare dalla voce al telefono, mamma Gabriella oggi non ha niente di spensierato e al momento non se la sente di commentare il “sì” di Belen, di farle magari un augurio per la sua nuova vita di moglie e madre. I ricordi sono troppo freschi, la “sindrome Amarcord” colpisce anche le ex suocere affezionate.