Melissa Satta: Luna di miele con Boateng dopo una grande paura

kevin_prince_boateng_melissa_satta_kikapress

A Natale l’ex velina, al quinto mese di gravidanza, ha vissuto ore d’ansia per il compagno aggredito vicino a casa dell’ex moglie: era andato a trovare il figlio di 5 anni quando un uomo lo ha colpito a calci e pugni. Mentre la polizia indagava sull’agguato, la coppia si è concessa una romantica vacanza negli Emirati Arabi per ritrovare la serenità. Avrebbero dovuto essere le feste più felici. Le prime da vera famiglia, con la gioia di una nuova vita in arrivo: a maggio 2014 infatti, nascerà il loro primo figlio. Ma un episodio inquietante, su cui resta molto da capire, ha rovinato tutto. Kevin-Prince Boateng, da due anni compagno di Melissa Satta, oggi al quinto mese di gravidanza, è stato aggredito proprio il giorno di Natale. Il calciatore, ex del Milan, ora allo Schalke 04, la mattina del 25 dicembre era andato a trovare il figlio Jermaine-Prince, 5 anni, a casa della ex moglie, Jennifer Michelle. Ha giocato con il bambino, poi è uscito per tornare dalla sua Melissa. Fuori dal portone della casa dell’ex moglie però uno sconosciuto lo ha aggredito con calci e pugni al volto. Poi è fuggito. È accaduto in strada a Kaarst, dove abita la donna, a pochi chilometri da Düsseldorf, dove hanno messo su casa anche Melissa e Kevin-Prince. Il tutto poi, poche ore dopo la loro prima vigilia di Natale con le rispettive famiglie riunite, felici deUa gravidanza di Melissa, in Germania. Invece il clima di festa è stato inevitabilmente rovinato dall’aggressione e dalla corsa di Boateng in ospedale per farsi medicare. Ha riportato diverse contusioni alla schiena, al collo e alle costole. Melissa è stata avvisata per telefono dell’accaduto. La paura per lei è solo stata lenita dalle rassicurazioni sulle condizioni del compagno che, da subito, non sono risultate gravi. Ma grave resta quello che è accaduto. È un giallo: U calciatore ha sporto denuncia contro ignoti e la polizia sta indagando. A preoccupare è il tempismo dell’aggressore che sembrava ben informato sui movimenti del calciatore. Difficile che possa essersi trattato di una rapina, visto che a Boateng non è stato portato via nulla: U sospetto della polizia è che ad aggredire e picchiare l’ex rossonero possa essere stato un amico dell’ex moglie. La donna, interrogata, ha detto che in casa quella mattina c’era un’altra per-‘ sona, ma non avrebbe dato risposte chiare nemmeno quando le è stato chiesto se avesse o no un nuovo compagno. Ottenuto da poco il divorzio, Boateng ha già fatto sapere che dopo la nascita del bambino si sposerà con Melissa. Forse già in estate. C’entra qualcosa con la misteriosa aggressione? Intanto la coppia per ritrovare la serenità si è concessa una luna di miele anticipata al caldo. In spiaggia si baciano e si abbracciano: l’attesa è di nuovo dolcissima.