Maurizio Crozza a Ballarò, 12 novembre 2013 (video copertina)

Nella copertina di ieri sera, martedì 12 novembre 2013, Maurizio Crozza ha riassunto gli eventi principali dell’ultima settimana trascorsa. Si inizia con la notizia del ritorno dell’astronauta Luca Parmitano “E’ l’unico astronauta al mondo che Houston abbiamo un problema l’ha detto dopo che è tornato a casa”.Il comico commenta i circa tre mila emendamenti presentati alla legge di stabilità soffermandosi sui più discutibili. Tra questi spunta una nuova legge salva-Silvio: la proposta di depenalizzazione della frode fiscale: “è come l’herpes, ogni tanto spunta”. Uno degli emendamenti prova a risolvere il problema dell’Imu, poi diventato Trise. La tecnica è, ancora una volta, quella di cambiare il nome: ora spunta il Tuc. “praticamente l’hanno sostituita con un cracker. Ma è una svolta epocale: per aumentare le entrate fiscali basta associare (…) ogni tassa al nome di uno sponsor, potrebbe pagarne una parte: per esempio l’IMU la pagavamo solo noi no? Con il TUC una parte la paga anche la Saiwa!”. Si chiude con un altro emendamento a dir poco discutibile: vendere le spiagge italiane per incrementare le casse dello Stato. Ma siamo proprio sicuri che ce ne sia bisogno, dopo peraltro averle spesso massacrate cementificandole? E se invece prima tagliassimo le auto blu o vendessimo Razzi? Sempre ammesso che qualcuno fosse disposto a comprarlo. Ed ecco che il comico ci regala l’imitazione di Razzi: “caro, fatti un po’ li c…i tua. Ma che c…o te ne fotte delle spiagge? (…) Ma che castelli di sabbia fatti un castello tuo, privato, abusivo (…) al posto della spiaggia mettici un parcheggio di auto blu, fa pendant col mare”