Maria De Filippi: Oltre ad Amici e Uomini e donne, riporta sullo schermo anche C’è posta per te

i-50-anni-di-maria-de-filippi-638x425

Quando, ogni domenica mattina, vengono resi noti i dati di ascolto dei vari programmi tv del sabato sera, su Twitter fioccano tanti appellativi che vengono attribuiti a Maria De Filippi per il suo successo. Il più ricorrente ricorda quello di un grande personaggio dei fumetti: SuperMaria. Già. Maria De Filippi è un po’ come Superman, l’eroe che toglie gli occhiali, mostra il costume e irrompe sulla scena con i suoi superpoteri. Ogni volta che fa il suo ingresso nelle situazioni più difficili porta a casa un’altra vittoria. La sola differenza è che lei, quando «entra in azione», gli occhiali li inforca. Ebbene, in questo inizio di 2014 SuperMaria entrerà in azione ben tre volte. Dall’11 gennaio va in onda dopo oltre un anno di assenza «C’è posta per te». Nella prima delle 10 puntate previste ci saranno come ospiti Luciana Littizzetto, Gabriel Garko e, direttamente da «Grey’s Anatomy», Patrick Dempsey. E in questa edizione comparirà una grossa novità: la «doppia busta». Nel senso che, nei casi più complicati e che coinvolgono più persone, gli invitati non troveranno solo una «busta» da aprire, ma due (e quindi, due colpi di scena). Ma SuperMaria non si ferma qui. Sempre sabato 11 gennaio, poche ore prima del ritorno di «C’è posta per te», ripartirà anche la scuola di «Amici». Vedremo i miglioramenti del trio rap «Exxtra», i cui membri hanno ricevuto la maglia nera dal temibile maestro di canto Klaus Bonoldi. Tornano in sfida anche i «Dear Jack», la rock band che però, secondo Rudy Zerbi, non ha ancora il giusto affiatamento. Non vi basta? Dal 13 gennaio su Real Time (e non più su Canale 5) andrà in onda anche la finestra quotidiana sulla scuola, dal lunedì al venerdì alle 13.50 e in replica alle 18.10. Vedremo professori, autori e alunni… ma non Maria De Filippi, che appare in esclusiva solo sui canali Mediaset. Poi dal 13 gennaio torna per accompagnarci nelle avventure del programma più chiacchierato della tv, «Uomini e Donne». Rimangono stabili i troni classici, occupati da Tommaso Scala, Aldo Palmieri e Anna Munafò. Tra gli «Over» si ripartirà da alcuni abbandoni, tra cui quello di Elga, una delle più recenti «nemiche » di Tina Cipollari, che se ne va per vivere la sua storia con Samuel fuori dagli studi di Roma. Lascerà anche Rossella, dopo tre anni nel programma. Che dire? Condurre contemporaneamente tre programmi di enorme successo è senza dubbio un lavoro da Superman. Anzi, è un lavoro da SuperMaria.

Portare in televisione storie autentiche è un lavoro complesso. Richiede infatti un impegno continuo durante tutto l’anno e non solo nei pochi mesi prima della messa in onda, come avviene di solito per altri programmi. Tutto inizia dalla richiesta di aiuto per via telefonica, fax, lettera o tramite il sito ufficiale www.mariadefilippi.it. I redattori del programma ricevono molte segnalazioni e sono proprio loro a contattare poi telefonicamente le persone per un primo colloquio. Ogni edizione porta in onda circa 40 storie, quindi è necessario fare una grossa selezione. In una seconda fase, chi manda la busta e viene scelto da Maria De Filippi per andare in studio, va a Roma per incontrarla, anche più di una volta se necessario. La storia viene ascoltata con maggiori dettagli dalla conduttrice e dagli autori. Da quel momento, se ci sono le condizioni per poter aiutare la persona, parte la macchina organizzativa per raggiungere i destinatari della «busta» e invitarli poi in trasmissione. Maria De Filippi non ha alcun contatto con i destinatari invitati in studio, fino al loro arrivo davanti alle telecamere. Il resto, è quello che vediamo in tv.