Maria De Filippi: “Io e Gabriele siamo una bella coppia”

what is the best writing service By on 16 agosto 2014
Maria-De-Filippi-e-il-figlio-Gabriele-in-barca-03

http://kirehalli.com/?p=buy-essay-canada Il mare è sempre quello di Ansedonia, dove Maria De Filippi e Maurizio Costanzo hanno da anni comprato una casa e dove trascorrono le vacanze estive. Sempre qui, sempre col figlio Gabriele. Che barba che noia, che noia che barba. «Quest’anno ce molta meno gente, però», dice Maria, «e non credo sia per le previsioni meteo: è colpa della crisi. La gente è spaventata, teme prospettive anche peggiori. Un disastro». La notizia è l’ennesima falsa ripresa del Pii. Siamo in recessione tecnica. Potremmo titolare: «Flop di Matteo Renzi»? «Non scherziamo. Non è una questione di chi sei, il punto non è se Renzi ce la fa o no. Il punto è: chi ce la farebbe, al posto suo, vista la situazione difficile in cui ci troviamo? Prima di cominciare con il solito copione italiano, vogliamo dargli il tempo di provare a fare qualcosa? È chiaro che la crisi non si poteva certo risolvere semplicemente dando ad alcune categorie di persone 80 euro al mese, sarebbe stato troppo facile. Credo che non lo pensasse neanche lui. Comunque diamogli tempo. Dalla sua ha che non ha avuto un approccio sbragone, sbruffone. Non sopporto questa mania italiana di demolire il lavoro altrui a prescindere». Per molti Renzi è solo un comunicatore. «Lo è, come lo è Berlusconi, ce l’hanno nel Dna. Ma ho notato che ora fa scelte di comunicazione più oculate. E comunque, comunicazione a parte, la gente si fida di lui». Per dirla con un famoso sketch di Corrado G lizzantiy Renzi «ja fa o nun ja fa»? «Spero che Renzi fa fa. E direi la stessa cosa con un leader di qualsiasi altra parte politica. Lo spero per gli italiani. Certo, la situazione è un disastro, lo vediamo ovunque.

how do i finish my homework fast

http://www.hdwallpap.com/homework-done-for-me/ Maria-De-Filippi-e-il-figlio-Gabriele-in-barca-03Ma bisogna aver fiducia». Torniamo al faceto. Perché, potendo fare ferie ovunque, viene sempre qui? «Il rischio di essere ripetitivi nasce dall’esigenza di esserlo. Ho nella ripetizione delle abitudini di vita una sicurezza: garantisce il mio equilibrio. È difficile che io mi imbarchi in cose troppo avventurose, anche nelle vacanze: fere le stesse cose mi dà serenità». Il segreto è nella ripetizione. Si dice lo stesso di quello che funziona in tv. E in effetti, le sue trasmissioni ‘‘tengono9’ da anni. «In tv lo spettatore ha bisogno di punti di riferimento, il che non significa non cambiare mai, ma solo farlo senza stravolgimenti. I cambiamenti nelle mie trasmissioni sono stati importanti, ma sempre graduali. Amici era un reality ed è diventato un talent, perdendo il suo quoziente emozionale: le gelosie, le liti coi giudici. Ma era necessario, perché dòpo un po’ la ripetitività da rassicurante diventa noiosa, rischi di adagiarti su un copione sempre uguale a se stesso». Come si sceglie quanto e cosa cambiare? «Nel caso delle mie trasmissioni, sono gli stessi protagonisti a dettare il cambiamento. l‘Vecchietti” di Uomini e donne prima avevano una puntata sulle cinque settimanali, poi sono arrivati a tre, perché funzionavano. La scorsa stagione ad Amici funzionavano le band, ma non per decisione mia: hanno semplicemente preso il sopravvento. Quest’anno, avremo tanti cantautori». Prima di questa chiacchierata ho cercato su Google le ultime notizie su di lei.

common app essay word limit

source link Pagine: 1 2

enter