Marco Bocci e Laura Chiatti: La coppia esce finalmente allo scoperto

La verità? Nel giro romano nessuno ci avrebbe messo una monetina. «Lui è uno imprendibile» (le ragazze usano altri aggettivi di solito, ma non è proprio il caso), sottolineavano le amiche di lei. Marco Bocci e Laura Chiatti invece… Hanno cominciato a vedersi qualche settimana prima di Natale, dopo essersi incontrati a una festa. E nei primi giorni della loro frequentazione sono stati molto, molto attenti: fitti gli sms, ina nessun ammiccamento sui social network, fitti gli incontri, ma sempre cercando di non dare nell’occhio. Cenette nei locali a Trastevere, ma non quelli noti o battuti dalla mondanità capitolina, qualche film d’autore, lunghe passeggiate notturne… Una storia cominciata in sordina, dunque, che ha scavallato con nonchalance il panettone e pure Capodanno (in quei giorni lui ha rinunciato a partecipare a diverse serate pur di stare con lei). È cronaca di pochi giorni fa, comunque, che i due, che hanno le famiglie di origine a una manciata di chilometri l’una dall’altra (la mamma di lei è a Pemgia, il casolare dei genitori di lui è a M arse i a no), siano stati a pranzo dal babbo di Marco. Presentazioni ufficiali? Beh, forse no, con i tempi che corrono non è più tempo. Oddio, un astante giura che una decina di giorni fa, una sera, iti un risto romano defilatissimo, lei si sia lasciata sfuggire, o meglio, abbia quasi gridato un: “Ma io questo me lo sposo”,., comunque, la visita di lei a casa dei genitori di lui rappresenta in fondo quel pizzico di impegno che serve a una storia per cominciale a volare. E a proposito di volare… poco dopo pranzo la coppia si è precipitata in auto, musica rock a tutto volume e bagagliaio ultracarico, e si è mossa alla volta di Roma. Qualche effusione in macchina, qualche altra in autogrill, i due sono corsi a casa di lei per un veloce cambio di valigie e sono saltati su un taxi, destinazione Termini. Qui hanno preso un treno ad alta velocità che li ha portati fino a Milano. E, nel corso delle tre ore di viaggio, non si sono staccati l’uno dal l’altra, abbracciandosi, baciandosi, guardando video sull’iPad. Persino quelli riguardanti gli abiti da sposa (ma a dirla tutta Marco è stato ospite d ’onore in una delle fiere più importanti del settore, in Campania, un paio di mesi fa). Quel che è certo, però, è che lei sul suo cellulare ha come screensaver una foto di lui. Arrivati in serata a Milano, si diceva, i due sono scesi all’hotel di Annani. Lui. lunedì scorso» era fra le guest star della sfilata di moda maschile per l’inverno che vena. E l i nel teatro-quartier generale di Giorgio Annani, in via Borgognone, in realtà, ha preferito andare da solo. È storia appena deir altro ieri il comunicato ufficiale sul suo profilo di Facebook dove l’attore teneva a sottolineare che la relazione con Emma Marrone si era chiusa diversi mesi prima e in perfetto accordo con la cantante (i fan di lei, almeno per il momento, non hanno digerito benissimo la cosa). E, magari. Marco, riservato per indole e per natura, preferisce non alimentare le polemiche. Dalla sua. Laura, non ha fatto un plissé: appassionatissima di moda, si è fatta un giro di shopping (e di window shopping) nel Quadrilatero. Mentre il suo Marco riservava sorrisi cortesi (e più che cortesi) ¿ille giomaliste e alle buyer sedute in prima fila da re Giorgio.