Mara Maionchi: La talent scout ci apre per la prima volta le porte del suo nido, spiega perché è così legata a questo «regno»

foto-mara-maionchi

Lascia il segno ovunque passi, Mara Maionchi. Dopo il successo raccolto in passato a X Factor e ad Amici, la talent scout musicale più simpatica della tv è stata anche la regina di Io Canto, show canoro presentato da Gerry Scotti, dove ha portato in finale le giovani promesse. «È stata un’esperienza molto bella, mi sono divertita tantissimo. Questo talent fatto con i bambini, rispetto a quelli che ho fatto in passato, è stato molto più rilassante, anche perché loro non hanno aspettative immediate»: è così che Mara, comodamente seduta sul divano di casa sua, a Milano, ci racconta la sua ultima “scommessa” televisiva vinta… «Ho conosciuto bambini speciali» Mara, il bilancio è dunque positivo… «Assolutamente sì. E stata un’esperienza molto piacevole. Tutto si è svolto in un clima sereno e ludico, proprio come desideravo. Anche i genitori dei bambini concorrenti sono stati tutti al gioco». Le tue “ugole d’oro” sono arrivate in finale. Hai dimostrato ancora una volta di avere un occhio infallibile. «L’intuito è stato relativo, dai… Ribadisco che è stato più che altro un grande gioco: ho conosciuto dei bambini molto simpatici e davvero divertenti. Parola di nonna!». «È proprio come noi la volevamo» Finisce Io Canto e comincia Amici, programma nel quale ti aveva fortemente voluto Maria De Filippi e che hai lasciato dopo due stagioni per il desiderio di fare qualcosa di nuovo… «Ci sarà sicuramente un sostituto molto valido. Sono curiosa di vedere come Maria ha cambiato la sua trasmissione. So che ci sono molte novità. E io la seguirò sicuramente». Da questo comodissimo divano, qui a casa tua, in salotto? «Sì. Mentre mio marito Alberto (Salerno, ndr) ama il suo studio, il salotto è la stanza che sento più mia. Quando sono a casa e non so cosa fare, anche se capita raramente, mi metto qui a guardare la tv». Anche se ci stai poco, da come è arredata si vede che ci tieni molto alla tua casa… «Sì, mio marito e io le siamo molto legati. È proprio come la volevamo». Che cosa intendi dire? «Che è rilassante e soprattutto “comoda”, anche per i nostri ospiti, non solo per noi. Ci piace lo stile scelto e anche la capacità M di accoglienza che ha. Non £ è una questione di “bella” o “brutta”. Ci sentiamo nel ® nostro regno, come chiunque in casa propria. Dopo *1 una giornata di lavoro ci |§ torniamo molto volentieri». «Mi piace riunire 1 tutta la famiglia» Tra queste pareti quali sono i momento di vita più belli che ricordi? «Tutti quelli in cui la nostra grande famiglia è riunita. Ogni volta mi sembra di tornare bambina». Hai anche un bellissimo balcone fiorito, con vista su un ampio cortile altrettanto ricco di piante… «Ho la passione per il verde. Mi piace prendermi cura delle mie piantine. È fantastico girare per casa e vedere tutta questa natura fuori dalle vetrate. Sia airinterno, dove c’è il cortile, sia sulla strada, all’esterno, dove vedo le cime degli alberi piantatati nella mia via. D’inverno è ancora più bello: quando la neve colora di bianco le foglie, sembra di essere in montagna».