Luciano Ligabue, non sono religioso ma mi piace Papa Francesco

Di solito è molto riservato ma stavolta Luciano Ligabue ha fatto una eccezione ed è intervenuto ai microfoni di RTL 102.5 nella trasmissione radio Non Stop News. Una occasione per sponsorizzare il suo ultimo lavoro, intitolato Mondovisione: un titolo eloquente per un album che racconta la personale visione del mondo del rocker emiliano. Ma nel corso dell’intervista, Luciano Ligabue ha parlato anche di altro. Per esempio del nuovo Papa Francesco per il quale prova profonda stima. Il cantante dice di non essere religioso, eppure il pontefice argentino gli piace eccome: “Son un fan di Papa Francesco, come credo tante persone – sottolinea il rocker emiliano -. Io non sono propriamente una persona religiosa, però mi ritengo spirituale e questo Papa ha la forza di trasmettere qualcosa di spirituale in un modo molto particolare“.

Tra le qualità di Papa Francesco, secondo Luciano Ligabue, la capacità di arrivare alla gente al di là delle sue azioni. Un uomo coraggioso che ha già dimostrato questa sua qualità nei primi mesi di pontificato. “E’ uno che quando lo senti parlare ti fa arrivare una convinzione spirituale di cui credo la Chiesa avesse bisogno, così come anche il mondo in generale“. Insomma Ligabue è uno dei sostenitori del nuovo Papa che, comunque, è piaciuto fin da subito ai più. Il rocker emiliano, approfondito l’argomento Chiesa, ricorda anche il terremoto che un anno fa ha colpito la sua terra, l’Emilia Romagna. “Quando ti viene a mancare la casa o il lavoro, la vita ti viene cambiata, oppure semplicemente prendi una paura tale per cui quella roba lì te la porti per tutta la vita. C’è un momento in cui il perché, rivolgendoti all’alto, è inevitabile“. Ma le risposte, sottolinea il cantante, arrivano da ognuno di noi e non da qualcuno dall’alto. “E sono risposte necessarie per andare avanti, altrimenti si resta incastrati in quel perché e non ci si muove più“.