Lionel Richie: ‘Miley Cyrus e Justin Bieber nessuno li ricorderà”

Longevità. Le giovani popstar sono destinate ad avere vita breve, nella memoria delle persone s’intende. La pensa così Lionel Richie che sostiene che le canzoni di Justin Bieber e Miley Cyrus non verranno ricordate a lungo. Il leggendario cantante nel corso della carriera ha messo a segno una serie impressionanti di hit con brani come “All night long” e “Dancing on the ceiling” che sono rimasti nell’immaginario popolare. Mentre ora le dinamiche del mondo della musica sembrano completamente cambiate e molte stelle oggi popolari potranno presto svanire: “A venti anni da oggi vedremo cosa è rimasto del loro lavoro. Io non ho nessuna intenzione di giudicare le persone ma penso alle canzoni, non parlo della popolarità dell’artista ma della longevità delle sue canzoni e dei sui dischi. Penso a Miley Cyrus o a Justin Bieber. Abbiamo costruito un mainstream fatto da dilettanti. C’è una grande differenza tra uno stilista ed un cantante. Tutti possono cantare. Basta andare al karaoke dove trovi dei ragazzi anche bravi. Ma hanno una voce unica o che si distingue?”.

Talento. Lionel Richie ha trovato il successo agli inizi degli anni ’80 con la pubblicazione dell’album di debutto mentre ora i cantanti vengono reclutati principalmente dagli show televisivi: “Anche noi avevamo la capacità di Lionel Richiestupire ma il fatto è che la nostra capacità era anche legata a fare una hit dietro l’altra. Madonna ha avuto un impatto incredibile ma se guardi il suo reportorio musicale è immenso. Michael Jackson ha avuto un’incredibile capacità teatrale ma ora che è scomparso ci sono rimaste le sue bellissime canzoni. Adesso abbiamo invece dei bravissimi teatranti ma dove sono le canzoni che resteranno per sempre?”.