Laura Chiatti e Marco Bocci: Con l’amore si supera la dismorfofobia

marco-bocci-laura-chiatti_980x571

Udite udite, anzi, guardate con i vostri occhi: Laura Chiatti va a spasso con il suo Marco Bocci struccata e con stivali rasoterra. Mica quisquilie, visto che l’attrice, confessata predizione per un look da vamp, con trucco perfetto, aveva raccontato circa un anno fa: «Il mio modo di vestire cambierà dopo che avrò avuto un bambino. Almeno, è quel che mi dice sempre mia sorella: “Dovrai scendere da quei trampoli”. Credo che dovrò diminuire i centimetri di tacco». Se i centimetri non ci sono proprio, dunque, non bisogna essere particolarmente perspicaci per intuire che, dietro alle voci insistenti di una gravidanza, forse qualcosa di vero c’è. Intanto, c’è fretta di dire di sì a Marco: a quanto pare, il 4 di luglio. La Basilica era prenotata Padre Martino Siciliani, il sacerdote che probabilmente celebrerà le nozze tra i due attori nella basilica di San Pietro a Perugia, ha raccontato di una Chiatti impaziente, che avrebbe preferito anticipare la data a giugno (ma purtroppo la Basilica era già prenotata da altre coppie). La serenità di Laura, comunque, è evidente. Ora l’attrice non ha più bisogno di fare la star. Va bene anche uscire in tuta e con il viso acqua e sapone. L’amore ha fatto il “miracolo” di aiutarla contro la dismorfofobia, la visione distorta, in negativo, del proprio aspetto esteriore (vedi box a pag. 10). «E l’alterazione della percezione che hai di te stessa, ti vedi come non sei. Ma io questa cosa la sto metendo a posto», ha detto Laura in un’intervista. A posto grazie a Marco, visto che dopo ha aggiunto: «Non c’è nulla di male a dire che sono molto felice e molto innamorata». E anche Bocci, non a caso, ha dato “un taglio al passato”: capello corto e (è proprio il caso di dirlo…) testa a posto!