Kate Middleton e quel birichino colpetto di vento: accidenti, com’é bella

kate-middleton

Che la famiglia reale britannica abbia dato da sempre particolari soddisfazioni ai giornali che si occupano anche di cronaca rosa è una certezza. In questo caso parliamo però di foto: lasciamo stare i numerosi amori “fuori protocollo” che hanno coinvolto quasi tutti i Windsor, mettiamo da parte le scappatelle del principe Carlo nel baule dell’auto per raggiungere di notte l’al- lora amante Camilla, scordiamo addirittura le lacrime in diretta Tv di Lady Diana e poi le sue passioni palesi (per l’egiziano Dodi Al Fayed) o meno (per il chirurgo pakistano 1 lasnat Khan). Quelle furono storie e vicende straordinarie che hanno riempito nel tempo milioni di pagine dei rotocalchi di tutto il mondo. Questa volta ragioniamo solo di foto birichine, rubate, traditrici clic però allo stesso modo di quelle storione, complici i social network e i siti Internet, fanno il giro del globo intero in una manciata di minuti. L’ultima a finire nel mirino, anzi nell’obiettivo di un fotografo particolarmente svelto è la duchessa Kate, moglie dell’erede al trono William, che ci piace tanto e ancora di più da quando spupazza in pubblico il suo bellissimo bambino George, lo lo sostengo dalla prima volta che l’ho vista comparire accanto al fidanzato reale, poi diventato marito: Kate è una gran bella ragazza. Bei capelli, sorriso radioso, fìsico slanciato. Ecco, è proprio del suo fisico atletico e sottile che ormai, grazie o per colpa di quest’ultima foto incriminata pubblicata dal sito del settimanale tedesco Bile!, possiamo dire di conoscere quasi tutto. Perché lo scatto in questione, realizzato durante il lungo viaggio in Australia e spuntato solo adesso, mostra il fondoschiena (perfetto) della duchessa: un colpo di vento le solleva il leggero vestitino a fiori regalando una visione piuttosto nitida di quel che c’è sotto. Per essere chiari: non è uno scatto volgare, ma è uno scatto “scomodo’’ per Kate, che era già stata paparazzata l’estate scorsa in Provenza con il bel seno al vento. Era in vacanza con il marito e alcuni amici e prendeva il sole in topless. Niente di nuovo ne di scandaloso, se si fosse trattato di una ragazza della porta accanto: è che il sangue blu, seppure acquisito. richiede molte maggiori prudenze. Un topless targato Win- dor non si vedeva dal 1992, da quando la duchessa Sarah Ferguson, allora già separata ma non divorziata dal principe Andrea, fu sorpresa in vacanza (anche lei in Francia) senza reggiseno, e in più mentre un amico speciale, il milionario texano Johnny Bryan, le baciava un piede. Seguì ovviamente divorzio. Eppure la regina Elisabetta, dall’alto dei suoi 88 anni e della sua consolidata abitudine a sopravvivere anche ai più feroci scandali che hanno colpito il suo parentado, l’aveva suggerito alla giovane Kate (la quale in un’altra occasione, mentre scendeva dalla scaletta dell’aereo, era già stata vittima del vento rimanendo con le lunghe gambe scoperte): metti le gonne un po’ più lunghe, quegli abitini leggeri non sono adatti alla mamma di un futuro re. Probabilmente la regina le avrà consigliato anche il suo piccolo personale trucco: infilare nell’orlo della gonna qualche minuscolo pallino di piombo, così che anche alla mercé del più improvviso tornado la sottana resti al suo posto. Ora si aprono dibattiti (leggeri come quel refolo di vento australiano. per carità) sulla liceità di pubblicare o meno il reai sedere. E io dico la mia: non si commette violazione della privacy a divulgare una foto scattata all’aperto, dunque in un luogo chiaramente pubblico e aperto alla visione di chiunque. Casomai. a voler essere più realisti del re (detto che raramente è calzato più a pennello) si può invocare il buon gusto, il rispetto per una duchessa che non l’ha fatto con volontà, contrariamente a quando si sfilò il reggiseno del costume, anzi nemmeno si è accorta di mostrare quel belvedere. Io dico ancora: meglio Kate al naturale della sorella Pippa, che ci ha illuso per anni di avere un fondoschiena disegnato con il compasso e poi abbiamo scoperto che l’aveva arrotondato apposta con una sapiente imbottitura. Starete pensando: dopo tante chiacchiere, possiamo vederla o no questa foto dello scandalo? Sì, andate a pagina 16 e la trovate: l’ho fatta leggermente pixelare, come si dice in gergo. Più che altro, anzi soltanto per solidarietà femminile. Bella Kate, il sangue blu richiede anche una certa dose di astuzia.