Jim Carrey indagato per suicidio

cat

Dopo i problemi familiari di casa Cruise che, per colpa di Scientology, hanno visto papà Tom assentarsi al matrimonio della figlia, la nota setta religiosa colpisce ancora una volta negativamente le vicissitudini di un’altra celebrità. Trattasi di Jim Carrey che, in questi ultimi giorni, vede la sua vita presa d’assalto da giornalisti e paparazzi in seguito al suicidio della sua compagna Cathriona White. La tragedia non ha ancora risvolti chiari se non che il suicidio della ragazza è avvenuto in casa dell’attore e che il tutto era totalmente inaspettato.

Lei era una makeup artist di origini olandesi, che ha deciso di togliersi la vita tramite l’abuso di farmaci. A far sorgere il dubbio da parte degli organi competenti, sono proprio i medicinali che sarebbero stati prescritti sotto falso nome per necessità di Jim Carrey. Se le voci che circolano in queste ultime ore sul web dovessero corrispondere a realtà, Jim Carrey si vedrebbe complice del suicidio. Tra le medicine utilizzate dalla giovane White per togliersi la vita, ci sono antidolorifici e sonniferi come Percocet e Ambien, insieme al Propranololo, ovvero un farmaco che regola la pressione sanguigna.

Tralasciando l’ipotesi sulla eventuale coinvolgimento di Carrey in veste di complice, vi è un’altra possibile causa al decesso che farebbe origine alla frequentazione della vittima della setta Scientology. Infatti, poche ore prima di morire, Cathriona aveva annunciato ad un’amica di aver aderito all’Hollywood Celebrity Center. Brutte rogne ad ogni modo per Jim Carrey che, qualora dovesse essere estraneo ai fatti, subisce con questa la beffa oltre che il danno.