Ilary Blasi e Totti: Ancora un’estate senza terzo figlio, ma dicono che è l’ultima

Fine del tormentone: dopo tanti sì, no, forse, questa potrebbe essere la volta buona. Francesco Totti e Ilary Blasi sembrano davvero in pole position per il terzo figlio. Un bambino che sarebbe il più bel regalo per la pensione anticipata del Capitano. «Questa è la maglia della Roma, la squadra che amo e che ho sempre tifato. Ne ho indossate tante, questa è l’ultima però…», ha dichiarato l’attaccante lo scorso luglio, in occasione della presentazione delle nuove maglie della Magica. Un vero tsunami che ha gettato nel panico il popolo giallorosso, già avvilito per l’andamento delle ultime due stagioni, e ora deluso dalle parole del proprio Pupone. In squadra tira una brutta aria Che nella Roma tiri un’aria pessima non è un mistero, ma che proprio lui, il Gladiatore, abbia deciso di tagliare il cordone ombelicale con la squadra in cui milita fin da quando era un adolescente, era qualcosa di inimmaginabile fino a qualche tempo fa. Lui che aveva sempre rifiutato le offerte di club, anche importantissimi, pur di non lasciare la Roma e la sua città. Alcuni sperano si tratti di una forzatura per negoziare il rinnovo del contratto, che scadrà il 30 giugno del 2014; altri sono convinti che Francesco si lascerà adescare dalle offerte di una squadra straniera per terminare all’estero la sua straordinaria carriera. Più probabile invece che Totti, molto amareggiato per la situazione della squadra (reduce dalla batosta della coppa Italia, dove è stata sconfitta in finale dalla rivale di sempre, la Lazio), stia pensando di appendere le scarpette al chiodo per dedicarsi completamente a pannolini e biberon. Infatti, pur avendo passato ogni istante libero con la moglie e i figli Cristian e Chanel, il calciatore ha trascorso anni densi di impegni: tra partite, allenamenti, ritiri, eventi e pubblicità, il tempo dedicato ai suoi bambini gli è sempre sembrato risicato. E con il tanto atteso terzo erede non ha certo intenzione di ripetere un copione già letto. Terzo, per ora, visto che Francesco non ha mai fatto mistero del suo sogno di avere una famiglia numerosa, con molti pargoli per casa e tanto amore nell’aria. Ilary guarda la vita in modo pratico Sì, perché dopo momenti parecchio duri e superati con grande fatica, come ha raccontato Ilary stessa qualche tempo fa, ora il matrimonio tra l’ex letterina e il capitano giallorosso funziona di nuovo a meraviglia: la coppia ha dimostrato di saper superare crisi e ostacoli con l’ironia e la leggerezza che da sempre caratteri rizza questo legame. «Litighiamo, ma dura poco. Il segreto, alla fine, è l’amore. E la voglia di divertirsi. Non è una cosa così complicata, fatta di strategie. O c’è o non c’è più: l’amore è semplice», ha spiegato con candore Ilary. «Guardo la vita in modo pratico: se esiste un problema e puoi risolverlo, inutile angosciarti. Non faccio drammi, ho un carattere positivo, solare». Non c’è da temere alcun turbamento in casa, quindi, per via di una new entry fino a qualche tempo fa poco caldeggiata da Lady Totti: «Sono una mamma presente, cresco insieme ai miei figli anche se non sono una chioccia. Francesco invece è un coccolone», ha sottolineato lei dopo la lapidaria dichiarazione del marito: «Il terzo figlio è una garanzia. Avendo la possibilità economica, mi sembrerebbe uno spreco rinunciarci perché ho il mito del clan». Tra progetti familiari e non, mentre lui ha ripreso gli allenamenti, Ilary continua a godersi serena la pausa dalla stagione tivù: confermata a Le Iene per la prossima stagione, ha resistito alla girandola di partner maschili in trasmissione, dimostrando di essere un personaggio amatissimo dal pubblico. E anche una donna capace di gestire famiglia e lavoro. «All’inizio, i calciatori ci provano a lasciarti a casa con i figli. Ma Francesco è intelligente, l’ho sposato anche per questo», ha raccontato la showgirl. «Totti mica l’ho trovato così: ci ho lavorato sopra, era un uomo del secolo scorso!». Non è da tutte capire il proprio compagno intimamente e riuscire a trovare quel compromesso che permette di stare bene insieme senza perdere la propria iden tità. La “iena” Ilary, invece, sembra esserci riuscita. «Sono orgogliosa della mia personalità e del mio stile», ha detto lei che non si ritiene la classica donna di casa: i figli li sta crescendo senza tate e con l’aiuto dei nonni, ma non chiedetele di sbrigare faccende domestiche: «Non so stirare, però mi tengo stretto mio marito», ha puntualizzato. Inoltre, pare che tra i due ci sia un tacito accordo per cui nessuno parla del lavoro dell’altro, né in casa né in pubblico. Insomma, una coppia moderna che vive di antichi valori. «Non mi sono mai messa in competizione con mio marito, però ho costruito la mia nicchia di vita senza stare nell’ombra di nessuno». Uno spazio tutto suo che riesce a far convivere con quello di Francesco e dei figli. Per ora due, ma si può sempre aggiungere un posto a tavola.