Il Volo e la verità sulla camera distrutta

il-volo

I mass media sono per i personaggi dello spettacolo e della musica un’arma a doppio taglio in quanto spesso promuovono negativamente chi ne viene colpito. Sembrerebbe proprio il caso de Il Volo, il giovane gruppo di cantanti vincitore a Sanremo. Sarà l’invidia o semplicemente cattiveria ma da qualche giorno il web e la televisione non fanno altro che parlare dell’avventura svizzera di Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble che in Svizzera avrebbero distrutto una stanza d’albergo presso cui erano ospitati.

La prima spiegazione data all’accaduto è stata che il trio odiava la moquette presente nella stanza. Inutile dire che le news si sono diffuse oseremo dire “al volo” su tutti i canali principali di gossip finché finalmente arriva una chiara e decisiva smentita da parte dei diretti interessati. Iniziano a smentire proprio i tenorini. A parlare è Piero Barone che dice di essere allergico alla moquette. Nell’intervista rilasciata a “La vita in diretta”, spiega che la loro stanza nell’hotel a Locarno aveva la moquette e nell’aria si respirava polvere. Dopo aver fatto presente alla reception del problema chiedendo un’altra stanza e, dopo aver ricevuto una risposta negativa, Piero si è visto costretto a dormire con la finestra aperta.

A smentire il tutto arriva anche il direttore stesso dell’albergo Hotel Du Lac. Lo fa a “Pomeriggio 5” riferendo che nulla di quanto esposto dai media corrisponde a realtà. L’uomo parla soltanto di letti sfatti e qualche depliant per terra. E pensare che secondo i media svizzeri i nostri tre prodigi avrebbero addirittura orinato fuori dalle tazze e spalmato feci sui muri.