Il prestito ecologico per finanziare un impianto fotovoltaico

Il prestito ecologico e le sue caratteristiche

Il diffondersi di un nuovo stile di vita, improntato al rispetto della natura e ad una diffusa sostenibilità ambientale, ha portato aria di trasformazione ed innovazione anche nel settore dei prestiti.

Per coloro che sono interessati a produrre energia pulita ed intendono realizzare un impianto di energia rinnovabile, infatti, è possibile poter beneficiare di un prestito  ecologico. Si tratta di un finanziamento che consente di poter acquistare tale tipologia di impianto, con l’obiettivo di migliorare l’efficienza energetica di un intero edificio o struttura.

In tal senso, il Governo italiano ha disposto con il Piano Energetico Nazionale una serie di normative e di misure per incentivare la domanda di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili.

In quest’ottica i vari istituti bancari propongono una serie di prodotti dedicati ai soggetti che vogliono investire in energia verde. Uno di questi è proprio il prestito ecologico, una linea di eco-finanziamenti ideale per coloro che intendono dotare di pannelli fotovoltaici o di un impianto solare termico la propria abitazione.

Vantaggi del prestito ecologico

Il prestito ecologico è nato per incentivare ed incoraggiare l’utilizzo delle energie rinnovabili. Molti cittadini, aziende private ed enti hanno sfruttato tale opportunità, mettendo in atto il passaggio dagli impianti tradizionali a quelli ecologici, per poter beneficiare degli enormi vantaggi che questi offrono: nel breve periodo l’opportunità di poter avvalersi di questi aiuti economici per poter acquistare gli interi impianti, mentre nel medio e lungo termine un cospicuo e costante risparmio sul costo della bolletta elettrica.. Benefici sostanziali, che hanno spinto  in molti ad optare per questa valida alternativa.

A differenza di un prestito tradizionale, un prestito di questo tipo va a coprire per intero il costo dell’impianto destinato alla produzione di energia. Per coloro che decidono di stipularlo, i diversi istituti di  credito mettono a disposizione da un minimo di 2.000 euro, fino ad un massimo di 100.000 euro, che vengono poi restituiti con le stesse soluzioni che vengono applicate ad una formula tradizionale: gli interessi applicati variano a seconda della banca, che applica le sua condizioni, presentando addirittura dei tassi di interesse personalizzati.

Chi può usufruire del prestito ecologico e modalità di richiesta

I finanziamenti ecologici sono riservati a tutti coloro che vogliono convertire un impianto energetico tradizionale attraverso l’utilizzo di fonti di energia rinnovabili. Essi sono diretti a tutte le categorie: lavoratori dipendenti pubblici o privati, lavoratori autonomi e liberi professionisti, ed anche pensionati.

Richiedere un prestito di questo tipo è abbastanza semplice. Chiunque decida di ricorrere ad un prestito ecologico, può rivolgersi ad uno dei tanti istituti bancari che concedono questa tipologia di finanziamento, presentando la documentazione richiesta e tutti i preventivi di spesa, ovviamente prodotti e certificati da soggetti ed aziende specializzati nella progettazione, realizzazione e installazione di impianti fotovoltaici.