Il peccato e la vergogna 2: Emanuela Arcuri vuole Gabriel Garko come Padrino di suo figlio

gabriel-garko-e-manuela-arcuri

Manuela e io siamo amanti da otto anni». Gabriel Garko sorride. Accenna una smorfia vagamente sexy con le labbra e aggiunge: «In Tv ovviamente!». Ahhh, ecco. Sospiro di sollievo delle fan che, però, una piccola doccia fredda dovranno comunque subirla, ma solo alla fine di questo servizio. Intanto Fattore, protagonista con la Arcuri de II peccato e la vergogna 2, su Canale 5, rincara la dose: «Peccato però che le nostre storie televisive finiscano sempre male. Povera Manuela! Anche questa volta sarò molto cattivo. E c’è anche un figlio di mezzo…». E lei? Non ci sta. «Bell’amante Gabriel, in otto anni di passione me ne ha combinate di tutti i colori. Nel 2006, ne L’onore e il rispetto, mi ha chiusa in un bordello. Nelle due serie de II peccato e la vergogna, poi, mi ha violentata e massacrata di botte. Magari nella prossima fiction avremo una storia d’amore finalmente romantica e tranquilla ». Se la ride Manuela, e ha tutti i motivi per farlo: a maggio, infatti, avrà un maschietto dal compagno Giovanni Di Gianfrancesco. «Sentirlo muovere nella pancia mi dà un’emozione infinita », confida l’Arcuri. «Non ho ancora scelto il nome: sarà originale, ma non troppo stravagante. E chissà che al battesimo non sia proprio Gabriel a fare da padrino a mio figlio…». Ecco l’ennesima prova del grande legame nato tra i due attori otto anni fa, prima con una breve storia d’amore, poi con le fiction campioni d’ascolto. «Gabriel e io non abbiamo mai litigato », ammette Manuela. «Ci siamo lasciati perché la nostra storia si era esaurita, ma l’affetto e l’amicizia restano ancora. Lui ha un bellissimo mondo interiore, è timido anche se non sembra, ed è un grande burlone. Una volta mi arrabbiavo per le sue battute, ero permalosa, oggi non più. E, conoscendoci bene, sul set è più facile anche girare le scene di passione». Gli stessi sentimenti li condivide Garko: «Con Manuela ci capiamo al volo. L’adoro perché è spontanea, sensibile e ironica. Ora che è incinta è ancora più bella, serena, felice. Desiderava tanto un bambino. Sono davvero contento per lei». Se foste rimasti insieme questo figlio sarebbe potuto essere tuo… «E pensa, tra me e lei, che splendore sarebbe nato!», ride l’attore. Che poi confessa: «Mi piacerebbe molto diventare papà. Adoro i bambini, ho tre nipoti e ne vado pazzo. Ma forse sarebbe stato bello averlo fatto prima un figlio per poterci giocare ora. Credo che se fosse arrivato lo avrei accolto con gioia». Manuela lo stuzzica con dolcezza: «Lo dico sempre a Gabriel: “Ma quando ti decidi a fare un bebé anche tu?”. Io otto anni fa ero giovanissima, pensavo al lavoro non ai bambini. La voglia di maternità è arrivata dopo i 30 anni, e questo bimbo è già la mia gioia più grande. Sto realizzando un sogno». Come vivi la gravidanza? «Benissimo. Sono fortunata, mai avuto nausee né altri disturbi. Sono arrivata al quinto mese con solo sette chili in più. Quando ho girato II peccato e la vergogna 2 non ero incinta, ma interpretavo una mamma. Rivedermi ora, che sto davvero diventando madre, mi ha fatto commuovere». Nella fiction Manuela torna a vestire i panni della bella e determinata Carmen Fontamara che, nell’Italia appena liberata dal fascismo, dopo la violenza subita da Nito Valdi e la nascita di un bambino, cercherà di rifarsi una vita, trasformandosi in capace donna d affari, finalmente felice accanto a un nuovo amore. Mentre Garko, nel ruolo dello spietato Nito, farà di tutto per costringere Carmen e suo figlio a fuggire con lui a Cuba. L’ultima battuta dei due attori è sul futuro. «Credo che Tanno prossimo mi sposerò», annuncia la Arcuri. «Con un figlio sarà giusto ufficializzare il rapporto». E qui per le fan di Garko arriva la doccia fredda paventata all’inizio. «Sono innamorato», dice Gabriel. «Ho una persona accanto che mi rende sereno. Ma non penso al matrimonio, lo considero una costrizione». Qualche speranza, allora, c’è ancora.