valentina-acciardi-gf131-638x425

http://topmarketsoft.com/product/sound-forge-audio-studio-9/ Buy Sony Sound Forge Audio Studio 9 oem E’ un vulcano Valentina Acciardi. La concorrente disabile di ha perso il braccio destro in un incidente stradale era data alla vigilia tra i favoriti e invece, a sorpresa, è stata eliminata: «Non mi aspettavo che il Grande fratello fosse così: mi sono accadute cose, sia positive sia negative, che mai mi sarei immaginata ». Nonostante sia ormai uscita dalla casa, Vale continua a pensare al reality. E basta una domanda per risvegliare in lei emozioni e dispiaceri. Eri considerata come una delle probabili vincitrici. Ti aspettavi l’eliminazione? «Sembrerà una frase fatta, ma alla vittoria finale non pensavo proprio. Il montepremi non l’ho mai desiderato. Al contrario di altri concorrenti, che vivevano 24 ore al giorno pensando ai soldi». Allora per quale motivo hai partecipato al reality? «Nel 2009 avevo già fatto il provino, ma non era andato bene. Quando ho visto la prima puntata da casa ho capito perché: tra i concorrenti c’era Gerry Longo, un ragazzo cieco. Avevano deciso di puntare su un altro tipo di disabilità piuttosto che sulla mia. A settembre, invece, mi hanno fermmata in un centro commerciale di Torino. Ma non per la mia storia. Erano rimasti colpiti dal mio aspetto fisico. Hanno visto una ragazza alta e bionda. Del braccio se ne sono accorti dopo un po’…». Non hai risposto, però: perché hai partecipato? «Per dimostrare alle persone che si può vivere lo stesso anche con una disabilità come la mia. Che non bisogna mai perdere il sorriso e la vitalità. Anche se ti sembra che non ci sia una speranza. Non pensavo né ai soldi, né a una carriera nel mondo dello spettacolo. Non sono una di quelle che dice: “Il mio sogno è fare l’attrice”. Io, al di là di tutto, ho già vinto il mio Grande fratello». Il tuo bilancio su questa esperienza è positivo? «È sia positivo sia negativo. Sto ricevendo tante lettere di disabili che dopo anni, guardandomi in Tv, hanno ritrova to la forza di uscire di casa e di affrontare i giudizi della gente. Altre persone mi ringraziano perché hanno capito quanto sia importante sorridere e non perdere la voglia di lottare. Era quello che volevo. Quando ho avuto l’incidente, per me è stata importantissimo l’esempio di Alex Zanardi (l’ex pilota automobilistico che ha perso gli arti inferiori, ndr). Mi riempie d’orgoglio pensare che oggi sono io un esempio». «Tende a influenzare il pubblico» Hai detto però che ci sono state anche cose negative: a che cosa ti riferivi? «Vladimir Luxuria è stata un’opinionista di parte. E arrivata a programma già iniziato, ma non si è informata minimamente su ciò che era successo dentro la casa. Ha dichiarato più volte che non avrebbe mai fatto il nome del suo concorrente preferito per non influenzare il pubblico a casa. Ma non si è fatta scrupoli al contrario». Il suo ruolo, però, è quello di opinionista, chiamata a dare giudizi su di voi… «Giusto, ma per darli dovrebbe informarsi. Da quello che dice in studio è evidente che non guarda nemmeno la striscia quotidiana del programma. Le sue affermazioni sono sempre fuori contesto. E i veri appassionati del Grande fratello, gli spettatori che seguono la diretta ogni giorno, se ne sono accorti. E ciò non è giusto, perché la gente si fa influenzare da lei. Quello che dice ha un suo peso. Nel bene e nel male. Mi dispiace di questo perché io l’amavo molto. Invece è stata una delusione. Penso che senza di lei forse sarei ancora dentro la casa». Ritieni che la tua disabilità abbia influenzato i ragazzi all’interno della casa? «Alcuni di loro non ci facevano nemmeno più caso. Diletta continuava a strattonarmi e a tirarmi la protesi. Greta me l’accarezzava di continuo. Io stessa, però, sono una che nella vita gioca. Quando c’era la gara di ballo e qualcuno continuava a dire: “Alziamo la mano destra”, inventandosi le coreografie, io rispondevo tranquilla: “Ma qualcosa con la sinistra, no?”». Pensi che qualcuno abbia considerato il tuo handicap un vantaggio? «Sicuramente Samba e Giuseppe. All’inizio, infatti, mi stavano vicini per questo. Sapevano che, grazie alla mia biografia, ero un personaggio forte. Poi, dopo avermi tenuto accanto, hanno montato la storia della manipolazione delle nomination. Ma non sta né in cielo né in terra. Non esiste un solo video in cui io chiedo di votare qualcuno per farlo uscire. Comunque quello era il gioco e va bene così». Ora che segui tutto da fuori ti sei fatta un’idea di chi potrebbe vincere? «Vincerà Mirco perché si statenendo lontano da qualsiasi discussione per concentrarsi solo su se stesso. Però spero che vinca Fabio perché mette il cuore davanti a tutto». «Quella tresca conTaricone…» Adesso che cosa farai? «Come ho già detto, non certamente l’attrice. Sono ancora un po’ frastornata dalla reclusione e mi sembra che il mondo giri più velocemente. Per fortuna il mio fidanzato e la mia famiglia mi stanno vicini. Proprio ieri sera, parlando con loro, mi è venuto in mente di aprire un blog, “Valentina ti dà una mano”, dove poter rispondere a tutte le lettere che mi arrivano. Sarebbe una cosa bellissima». Non ti interessa fare l’attrice, però sei già finita nel vortice del gossip confessando una vecchia storia con Pietro Taricone… «Di questo mi dispiace molto. Non ne ho mai parlato nella casa per rispetto della sua famiglia. L’ho raccontato quando sono stata eliminata e speravo che non uscisse sui giornali. Mi sbagliavo».

watch