Gossipm, l’amore tra Bruno Arena, la moglie Rosy

La malattia di Bruno Arena
Bruno Arena e Max Cavallari, i Fichi d’India, sono rimasti  lì fermi sul palco di Zelig, fermi a quel 17 gennaio 2013 quando, al termine del loro sketch, Bruno si è sentito male. Un’emorragia cerebrale, un coma lungo 21 giorni, una lunga riabilitazione ancora in corso. A raccontare la storia di Bruno, tra amore e malattia, ci ha pensato la moglie Rosy Marrone, che ha scritto un libro, “Domani ti porto al mare”, per “ripercorrere tutte le tappe di questi due anni”, come ha detto a Paola Perego che l’ha intervistata a Domenica In di oggi, 15 marzo 2015.

Bruno Arena e la moglie Rosy Marrone
Si parte ovviamente dal loro amore, nato ben 26 anni fa. Rosy lo racconta così: “Facevo la cameriera in un piano bar in cui lui si esibiva. Mi chiese di uscire. Ma io uscivo da una storia difficile e gli dissi di no. Ci rimase male, mi dispiaceva, era tanto gentile e allora gli dissi che magari una mattina potevo andare a vedere una partita della squadra che allenava. Mi mandò a quel paese e se ne andò”.

L’amore
Si sa, in amore vince solo chi fugge. E così Rosy si incaponì e lo ha cercato, lo telefonò e lui corse da lei. Dopo 15 giorni lui le chiese di volerlo sposare e lei disse di sì. In meno di un anno poi si sposarono e dopo 26 anni stanno ancora insieme.