Giovanni Conversano dichiara ufficialmente di volersi sposare con Giada Pezzaioli

giovanni-conversano-presto-padre-della-18enne-L-5xByRe

Da quando si sono incontrati due anni e mezzo fa non si sono più lasciati e adesso non vedono l’ora di ufficializzare davanti all’altare la loro unione. Giovanni Conversano, tra i ironisti più amati di Uomini e donne, ha deciso di convolare a nozze con la bella Giada Pezzaioli. Unico impedimento, le lunghissime liste d’attesa per chi, come loro, vorrebbe farlo nella sempre più gettonata terra salentina, dove da tempo convivono. Nel frattempo Giovanni prosegue la sua camera di presentatore di eventi in giro per l’Italia, confidando a Vero tutti i progetti e i sogni che custodisce gelosamente nel cassetto. Come stai trascorrendo la tua estate? «All’insegna del lavoro. Sto proseguendo con la conduzione dei più importanti eventi di moda, bellezza e letteratura in giro per lo Stivale. Sto continuando, inoltre, a fare ospitate nelle discoteche e nei locali più prestigiosi della Penisola. Per il momento, non ho ancora fatto un solo giorno di vacanza!». Si parla sempre più insistentemente delle nozze tra te e Giada. Avete già deciso la data? «Stiamo progettando la nostra vita insieme e per il matrimonio stiamo valutando la data, in base alla disponibilità di strutture ricettive e chiese. Basti considerare, però, che le strutture più importanti e gettonate del Salento hanno liste d’attesa lunghe 700 giorni!». Come immagini il vostro grande giorno? «Sarà una giornata speciale. Ci saranno gli amici, i parenti, ma anche tutti quei, giornalisti ai quali saremo sempre riconoscenti. Qualsiasi artista dovrebbe esserlo, visto che, se oggi i riflettori sono accesi su una coppia come la nostra, che non è nata in Tv, il merito è tutto dei fan e dei giornalisti che mostrano interesse su tutto quello che ci riguarda». Al matrimonio inviterai Maria De Filippi, che ti ha lanciato in Tv a Uomini e donnei «Non vorrei vip al matrimonio, ma solo i parenti e gli amici che sia io che Giada frequentiamo nella nostra quotidianità. Però Maria è sempre Maria e a lei devo tanto. Quindi, perché non invitarla?». Di Giada che cosa ti ha conquistato? «La sua spontaneità e la sua trasparenza. Ma anche la sua dignità, che riesce sempre a salvaguardare. A Giada ripeto sempre che con il fisico e la testa che ha, se avesse voluto scendere a compromessi, oggi vivrebbe già di rendita!». E di te, che cosa pensi l’abbia conquistata? «L’aspetto fisico ma anche la cultura, l’educazione e la correttezza, che non sono certo doti comuni oggigiorno». Avete già fatto le presentazioni in famiglia? «Certamente, già qualche anno fa». E vi piacerebbe avere un figlio? «Certo, perché i figli sono l’anima della coppia. Dopo il matrimonio ci penseremo…». Lavorate spesso insieme: è un vantaggio in una coppia fare lo stesso mestiere? «Può diventare un limite tra persone incapaci. Per noi che siamo affiatati e ci rispettiamo, invece, lavorare assieme rappresenta un valore aggiunto». «La mia forza? Non mi accontento mai» A livello professionale c’è qualcosa che vorresti accadesse nell’immediato? «Vorrei che accadessero un milione di cose. E, una volta accadute, ne vorrei altrettante. Ho sempre pensato che la forza di un artista sia quella di non sentirsi mai appagato e di volere sempre qualcosa in più, lavorando, imparando e, soprattutto, facendo tanti sacrifìci». A Uomini e donne sei stato protagonista di una lunga storia d’amore con Serena Enardu, ora legata al cantante Pago. Oggi in che rapporti siete rimasti? «Non ho più nessun tipo di rapporto con Serena. Se lei in questo momento è felice, non può che farmi piacere. Ma il passato è passato e non guardo indietro». Qual è il tuo rapporto con la fede? «Sono credente e pure la mia Giada lo è. Noi due crediamo ciecamente in Dio e anche per questo vogliamo che il nostro matrimonio sia in chiesa, benedetto dal Signore».